Sky, Alciato lascia ed è polemica: cosa sta accadendo

Si svuota la redazione di Sky: lascia anche Alciato che saluta con una commovente lettera, in cui non manca la polemica. 

sky alciato
Alciato e Bonucci (Instagram Alciato)

Continua l’esodo da Sky, che perde un altro volto noto. Sul terremoto che nei mesi estivi ha prodotto un esodo dalla redazione, ha influito molto il discorso relativo ai diritti tv, andati a Dazn. Sulle scelte di molti giornalisti e opinionisti però, potrebbero influire altri discorsi. Non attacchi ben precisi, ma solo allusioni. Che però nelle lettere d’addio di molti protagonisti dell’ultimo ventennio di boom del satellite, sembrano essere chiarie.

Anche Alciato, nel dire addio, ha raccontato la sua prima esperienza allo stadio di Ascoli, che a suo dire “sembrava il Bernabeu”, poi teatro di partite importanti in cui il giornalista è stato protagonista. C’era anche nei successi degli azzurri, in tanti momenti di calcio rimasti impressi nella mente dei tifosi. E ora dice addio, con piccola polemica.

Alciato saluta Sky: “Mi hanno scritto tutti tranne uno”

telecamera sky
Sky, Alciato lascia (Getty Images)

“Ho avuto direttori con la lettere maiuscola – scrive Alciato nel dare l’addio a Sky – parlavano di concetti altissimi, non di Sabrina Salerno”. E cita i nomi, tanti, forse tutti. Tranne uno, che stuzzica il dibattito fra gli appassionati di calcio. E poi ancora ringraziamenti ai colleghi con i quali ha collaborato in 18 anni di servizio.

Leggi anche: Nuova avventura per Melissa Satta, tifosi in festa: “Onorata di essere qui”

Toni simili a quelli di Lele Adani, che salutò in polemica con l’emittente satellitare. E spunta il nome di Federico Ferri, direttore responsabile di Sky. Il suo nome diventa attuale perché manca tra i ringraziamenti, e il nodo dei diritti televisivi a Dazn non sembra sufficiente a giustificare una serie di addii eccellenti. Resta quindi l’ipotesi che una parte della redazione sia in rottura con la linea dettata. E fra i pettegolezzi (tanti e banali), e le ricostruzioni reali, qualcosa non torna, e Ferri sembra nel mirino. Un solo dato di fatto è certo. Sky ha perso nomi importanti che hanno contribuito ad alzare ad un livello altissimo la redazione sportiva. E non tutti gli appassionati sembrano essere d’accordo.