Allenatori sugli scudi, calcio femminile all’avanguardia?

Gli allenatori del calcio femminile prendono sempre più piede grazie alle loro idee. Una carrellata di tecnici che potrebbero esser anche utili… dall’altra parte del pallone.

Montemurro e Rosucci - Getty Images
Tra gli allenatori del calcio femminile, Joe Montemurro è appena arrivato in Italia – Getty Images

La rivoluzione si fa a piccoli passi. Lo sanno bene i maggiori allenatori del calcio femminile, che danno indicazioni tattiche ma soprattutto prove di abilità in Serie A. C’è un universo di tecnici che non guadagna quanto Josè Mourinho et simili, ma si impegna allo stesso modo per lasciare sempre una traccia.

In effetti, gli allenatori del calcio femminile stanno diventando dei protagonisti, seguendo la scia delle calciatrici e dell’intero movimento. Non sono solo dei preparatori alla buona, quanto dei tattici di prima scelta che riescono spesso a dare una sterzata alle loro squadre.

Chiedere alla Juventus che ha ingaggiato in questa stagione Joe Montemurro. Con il tecnico australiano l’avventura della Champions League sembra meno pesante, proprio per l’attitudine alla vittoria dell’ex tecnico del Lione. Fautore di un calcio più aggressivo e tecnico, mai buttare la palla, anzi. Visti i ritmi non troppo alti delle avversarie e la differenza di qualità tecnica, Montemurro chiede alle sue ragazze di giocare il pallone e di instaurare quasi un tiki-taka in rosa. A fine stagione si vedranno i risultati, ma il tecnico già ha convinto dalle parti di Vinovo: e se un giorno passasse alla guida dell’Under 23?

Le donne e il bomber di peso

Maurizio Ganz - Getty images
Maurizio Ganz è il coach del Milan ambizioso in rosa – Getty Images

Ovviamente, molte sono allenatrici e in questo calcio femminile una figura di riferimento è Rita Guarino. Ex attaccante ma soprattutto reduce da quattro scudetti di fila vinti proprio con la Juventus. Il passaggio all’Inter non è stato discusso come quello di Antonio Conte, ma la voglia di stupire potrebbe essere la molla per una squadra nerazzurra che spesso si specchia troppo.

È tornata anche Carolina Morace, che guida una Lazio tutta da conoscere nel prossimo futuro. Per la Morace un ritorno gradito, è stata il tecnico che sfidò praticamente Luciano Gaucci ai tempi. Fu assunta alla Viterbese e si dimise dopo poche giornate quando volevano affidarle un viceallenatore dall’alto, dopo aver esonerato il suo di vice e il preparatore atletico. La Morace ha fatto scuola, tra campo, Nazionale e commento tecnico, dimostrandosi sempre un elemento che dal calcio femminile ha portato nel mondo anche dello stile gradito. Come ex goleador, prende la scena anche Patrizia Panico, ora alla Fiorentina.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Le avvertenze di Giorgia Rossi…

Maurizio Ganz, invece, sembra essere a suo pieno agio nel Milan femminile. È il mister con il maggior… curriculum nei campi maschili, i tanti gol in Serie A stanno servendo anche nell’emisfero in rosa per migliorare le rossonere. E come non citare tra i coach quello della Nazionale, ovvero Milena Bertolini. A lei si ispirano tanti giovani allenatrici che escono dai corsi federali inseguendo un sogno in panchina.