Juventus, 4 su 4 in Champions: i precedenti fanno sognare i tifosi

La Juventus di Allegri vola in Champions con 4 vittorie su 4: è accaduto già due volte, con esiti che fanno sognare i tifosi.

Dybala Zenit Champions
Esultanza di Dybala in Champions (©LaPresse)

La Juventus di Allegri ha calato il poker. Non solo per i 4 gol con cui ha piegato lo Zenit, ma anche per le vittorie messe in fila in Champions nelle prime quattro giornate (le stesse inanellate in undici giornate di campionato). Un andamento da vera grande squadra europea che può far sognare i tifosi.

Di fatto, la pratica del girone è già stata archiviata. La squadra bianconera è già certa del passaggio agli ottavi. Deve solo sbrigare la questione primo posto, in ballo con i campioni in carica del Chelsea, con i quali però parte in vantaggio grazie all’1-0 della gara d’andata allo Stadium. Il più è però fatto.

Leggi anche -> Chiesa scomoda Trezeguet: la Juve trova un uomo da record

Una cavalcata per il momento davvero straordinaria. Solo due volte nella storia della competizione la Juventus era riuscita a vincere le prime quattro gare di Champions, l’ultima nel 2004/2005. Era la Juve di Capello in panchina, con Cannavaro capitano e campioni del calibro di Buffon, Del Piero, Emerson, Ibrahimovic, Nedved, Thuram e tanti altri in campo.

Una formazione clamorosa capace di realizzare il sogno di Allegri: vincere di corto muso, 1-0, le prime cinque gare, due con il Bayern, due con l’Ajax e una con il Maccabi Tel Aviv, pareggiando solo la sesta in Israele per 1-1. Agli ottavi i bianconeri riuscirono a superare il Real Madrid ai supplementari, chinando la testa solo ai quarti contro il Liverpool di Benitez (2-1 all’andata, 0-0 al ritorno), che poi andrà a vincere la storica Champions di Istanbul. Ma è un altro il precedente che alimenta i sogni dei tifosi…

Juventus in Champions come nel 1994/95

Juventus Champions Zenit
La Juventus esulta in Champions (© GettyImages)

La prima volta che la squadra bianconera riuscì a mettere a segno un poker iniziale in Champions fu in una storica edizione, quella del 1995/96. La formazione allenata da Lippi fu capace di vincere a Dortmund 3-1, in casa con la Steaua Bucarest 3-0, in casa con i Rangers 4-1 e a Glasgow 4-0. Subì un brusco ko alla quinta con il Borussia a Torino per poi impattare 0-0 a Bucarest.

Un girone tutto sommato positivo, che fece da preludio alla più indimenticabile delle cavalcate per i tifosi bianconeri. Ravanelli, Del Piero, Vialli e compagni riuscirono infatti a superare ai quarti il Real Madrid ribaltando l’1-0 dell’andata con uno straordinario 2-0 al ritorno. S’imposero per 4-3 nel computo totale delle due sfide insidiose in semifinale contro il Nantes e conquistarono il trofeo nella storica finale di Roma contro l’Ajax, vinta ai calci di rigore.

Potrebbe interessarti -> Del Piero e la passione per le auto: un modello storico nel suo garage

Potranno Dybala e Chiesa ripercorrere le gesta di quella Juventus? Oggi appare impossibile. Ma nel calcio, si sa, di impossibile non c’è nulla. O quasi.