Inter, il desiderio vale un bilancio: Marotta gioca a dama

L’oggetto del desiderio per molte squadre in casa Inter ha un identikit ben chiaro. Il club nerazzurro avrebbe bisogno di un sacrificio per poter puntare su altri big, chi sarà il calciatore sacrificato?

Inter esulta - foto LaPresse
Inzaghi abbraccia i suoi, l’Inter ha calciatori come desiderio altrove – foto LaPresse

L’Inter guarda bene la sua rosa, gennaio è un mese importanti per fare le valutazioni necessarie. La rosa deve essere potenziata, ma Beppe Marotta sa che bisognerà diminuire il monte ingaggi e fare cassa per aiutare il bilancio. Il problema di tutte le società diventa ancora più corposo nella squadra nerazzurra, gli stipendi non certo sostenibili degli ultimi periodi fanno scattare l’allarme.

La crisi economica e il momento pandemico non consentono più voli pindarici in fase di contrattazione. I milioni investiti su Sanchez e Vidal, per fare due esempi, non sono più sostenibili. Il bilancio per questo va continuamente monitorato, cominciando a capire come sfoltire la propria rosa.

Stefan De Vrij potrebbe essere a sorpresa uno dei partenti. Il difensore non guadagna delle cifre esorbitanti, era arrivato a parametro zero dalla Lazio. Una sua cessione comunque garantirebbe un’ottima plusvalenza.

I dirigenti nerazzurri ci stanno pensando, l’olandese ha ancora una buona richiesta sul mercato e soprattutto potrebbe accettare di buon grado una separazione. Inzaghi è ovviamente di parere contrario, ma sarebbe poi “premiato” accogliendo un altro suo pupillo come Luis Alberto.

La Premier League chiama l’olandese

De Vrij - foto LaPresse
L’olandese sempre conteso sul mercato – foto LaPresse

Il campionato di Premier League ha le caratteristiche maggiori per valorizzare il calcio proposto da Stefan De Vrij. Difensore coriaceo e attento, andrebbe bene nel tipo di impostazione difensiva che viene spesso proposta nel massimo torneo inglese, fatto di gioco muscolare e capacità di concentrazione massima.

La Premier… e la Serie A come un mix. Il difensore per anni ha giocato nel nostro campionato ed è osservato proprio da un tecnico che in Italia ha vinto ben quattro scudetti. Antonio Conte ha inserito l’olandese come principale obiettivo difensivo da inseguire per il Tottenham.

La squadra londinese ha bisogno di un perno su cui costruire l’intero assetto difensivo. Cristian Romero è bravo e volenteroso, ma troppo giovane per reggere la responsabilità di un intero reparto secondo Antonio Conte. Il tecnico leccese ha avuto nei due anni interisti De Vrij e ne ha sempre apprezzato la professionalità e la puntualità in campo.

Interventi decisivi e capacità di rilanciare l’azione sono stati i marchi di fabbrica del calcio di Conte con l’Inter. La difesa interista, completata dal roccioso Skriniar e dal regista arretrato Bastoni, aveva con De Vrij un senso di completezza che ha permesso di raggiungere lo scudetto dopo più di dieci anni.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Una curiosità su Bastoni, centrale al top

Il Tottenham sta mandando segnali all’Inter e sta preparando il denaro. Quaranta o cinquanta milioni di euro potrebbero bastare per accontentare i nerazzurri?