Inter e il sogno Dybala, lo vuole anche un ex tecnico della Juve

Dybala piace all’Inter, ma potrebbe rimanere solo un sogno: sull’argentino, in uscita dalla Juventus, ci sarebbero diverse big europee, e anche un ex bianconero.

L’uomo mercato di queste prime settimane di gennaio ha un nome e un cognome: Paulo Dybala. Il numero 10 argentino della Juventus sembrava prossimo alla firma del rinnovo di contratto con i bianconeri già a ottobre. Le cose però sono cambiate negli ultimi mesi, complice il suo rendimento altalenante e una grave crisi economica che sta attanagliando anche il club torinese. Dalle parti di Vinovo non sono più certi di volerlo tenere in rosa, e negli ultimi giorni la situazione sarebbe degenerata definitivamente.

Paulo Dybala
Paulo Dybala (©LaPresse)

Dopo l’esultanza, con tanto di provocazione, dopo il gol all’Udinese, Dybala sembra sempre più lontano dalla Juventus. E su di lui ci sarebbe l’interesse fortissimo della grande rivale del club bianconero, l’Inter di Marotta, che avrebbe certo molto piacere a fare uno sgarbo alla sua ex squadra.

Leggi anche -> Juventus, addio Dybala: arrivano due top player per rimpiazzarlo

Il grande sogno di mercato della squadra campione d’Italia, che potrebbe averlo a parametro zero nel prossimo mese di giugno, potrebbe però essere destinato a rimanere tale. Sulla Joya infatti, ci sarebbe anche il forte interessamento di diverse squadre di Premier, compresa quella di un grande ex Juventus.

Dybala potrebbe volare in Premier: Conte lo aspetta

Antonio Conte Tottenham
Antonio Conte, allenatore del Tottenham (©LaPresse)

Sono almeno quattro le grandi di Premier League che vorrebbero portare in Inghilterra il campione argentino. Tra queste, anche il Tottenham di Antonio Conte. All’ex tecnico di Juve e Inter piacerebbe molto allenare il talentuoso attaccante bianconero, che nella sua esperienza bianconera non ha potuto avere. Dybala arrivò infatti alla Juve nel 2015, un anno dopo l’addio dell’allenatore salentino, che però ora potrebbe rifarsi con gli interessi, mentre è sulla panchina degli Spurs.

Potrebbe interessarti -> Dybala non si allena, ma c’è chi lo fa al posto suo

Alla squadra londinese si aggiungerebbe il solito Newcastle, sempre alla ricerca di colpi di grido per potersi rilanciare sul mercato europeo dopo l’arrivo della proprietà araba. E poi ancora il Manchester City di Guardiola, e soprattutto l’altro Manchester, lo United, che da anni segue la Joya e che già in passato avrebbe tentato un affondo per portarlo in Premier.

Insomma, il futuro dell’attaccante argentino sembra molto lontano da Torino, ma forse anche dall’Italia. Dopo i dolorosi addii di Lukaku e Cristiano Ronaldo, e quello ormai solo rimandato di Insigne, la Serie A potrebbe perdere in un colpo solo un’altra delle proprie star.