Juve: un sacrificio sul mercato, può sbloccare l’arrivo dei campioni

Un giovane talento italiano può essere l’arma in più per il mercato della Juve. L’ex elemento della squadra under 23 ha diverse richieste e la sua cessione permetterebbe ai bianconeri di muoversi sul mercato, con maggiore libertà.

Per la Juve il giovane talento sarebbe da trattenere assolutamente, ma purtroppo a volte, se si vuole arrivare a raggiungere un risultato, bisogna saper rinunciare a qualcosa… Negli anni precedenti, quando si parlava di lui, c’erano sempre valanghe di elogi da parte di tutti, ma alla fine in campo con la prima squadra il talentino ci andava poco e quando giocava era poco lo spazio a sua disposizione.

Juve in giallo - foto LaPress
La Juve può perdere un talento – foto LaPresse

L’investitura del campioncino, era arrivata direttamente da Max Allegri che, prima di lasciare la Juventus, aveva raccontato alla stampa come era rimasto piacevolmente entusiasta dagli allenamenti che il ragazzino svolgeva ad ogni sessione. Il giovane regista però con i grandi non ha mai avuto tanto spazio. I mister bianconeri infatti, da due anni a questa parte, gli hanno concesso davvero pochissimo spazio, sia in campionato che in Coppa Italia e quindi al giovanissimo centrocampista non gli è rimasto altro da fare, che cambiare aria. Il trasferimento in prestito alla Cremonese per lui, e per la Juve stessa, è stata sicuramente la soluzione migliore, per risolvere quella soluzione di stallo.

https://twitter.com/USCremonese/status/1476474508626337796

Il primo gol tra i professionisti lo ha realizzato a un mito che fino a qualche anno fa osservava da vicino solo in allenamento. Gigi Buffon era uno dei suoi idoli, quando era alla Juventus e ora, da portiere del Parma, ha incassato il gol proprio da lui.

Juve: il futuro del suo talento, comincia a delinearsi

Fagioli - foto LaPresse
Nicolò Fagioli talento della Juventus da sacrificare – foto LaPresse

La storia di Fagioli è quella di un ragazzo che sta dimostrando con i fatti di essere uno dei pochi talenti cristallini in circolazione. Il ragazzo ha la Juve nel cuore, ma quando è stato il momento, ha dimostrato anche di avere cervello, facendo una scelta dettata dalla testa e non dalla pancia. Quando è arrivato a Cremona, Fabio Pecchia lo ha accolto a braccia aperte e lo ha reso subito protagonista. Il tecnico cremonese lo aveva già visto giocare, nel settore giovanile, quando allenava l’under 23, e sapeva di avere tra le mani un talento vero.

La Cremonese ha un accordo con la Juventus: se salirà in Serie A, potrà ottenere il rinnovo del prestito mentre, in caso contrario,  il talentino dovrà tornare a Torino, per giocarsi le sue carte in bianconero; Fagioli però, potrebbe diventare anche un’importante pedina di scambio in sede di mercato.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Titolari a rischio invece nel Milan

Un’accelerata con il Sassuolo nelle trattative per Frattesi e Scamacca infatti, lo porterebbe sulla via Emilia insieme a Dragusin.