Lazio, che svolta: si sblocca il mercato e per Sarri, arrivano tre difensori

Ormai è risaputo che la Lazio di Maurizio Sarri ha bisogno di difensori affidabili. Troppi i gol presi quest’anno dalla compagine biancoceleste, ed è una tendenza inaccettabile per una squadra che vuole inseguire obiettivi importanti. Il problema dell’indice di liquidità, sembra che stia per sbloccarsi e una serie di nomi, cominci a stuzzicare la fantasia tifosi.

I meccanismi difensivi della Lazio ovviamente non convincono e Sarri vuole assolutamente sistemare al più presto un reparto che è a dir poco fondamentale, per una squadra da vertice. L’enorme quantità di gol subiti nella prima parte di stagione è davvero troppo per il mister di Figline, malgrado la sua squadra compensi abbondantemente, con un reparto offensivo da urlo.

Lazzari in gol - foto LaPresse
Lazio in emergenza difensori deve trovare una quadratura – foto LaPresse

Il vecchio catenaccio non è una possibilità nemmeno contemplata. Sarri non è un’allenatore che ama affidarsi esclusivamente alla difesa e al contropiede e questo ormai è palese. Il tecnico toscano preferisce giocarsi sempre la partita a viso aperto, qualunque sia l’avversario. Sarri obbliga i suoi difensori a portare sempre una pressione altissima e chiede loro, allo stesso tempo però, massima concentrazione quando c’è da coprire gli spazi che si aprono di conseguenza. I troppi gol presi confermano come il mercato potrebbe essere l’unica panacea per la Lazio. Se i biancocelesti vogliono dare una sterzata alla stagione, hanno assoluto bisogno di difensori migliori, per inseguire seriamente l’Europa.

Vista la situazione economica però, l’incubo dei tifosi rimane quello di veder arrivare rinforzi non adatti. Gente demotivata e dallo scarso impatto, come fu Musacchio nella scorsa stagione, sarebbe solo deleteria.

La difesa come obiettivo primario da migliorare

Rugani di testa - foto LaPresse
Torna di moda il nome di Rugani – foto LaPresse

Il Ds dei biancocelesti Igli Tare, ha stilato una lista di profili affini alle indicazioni ricevute da Mau e si sta muovendo affinché le trattative, possano concretizzarsi da subito. L’indice di liquidità, che finora ha tenuto al palo, il mercato della squadra capitolina, sembra che stia per sbloccarsi e questo finalmente aprirebbe alla Lazio le porte del mercato.

In ogni caso, i problemi in difesa non ci sono solo in entrata. La posizione di Acerbi e Luiz Felipe infatti, rimane sempre da sistemare. Se la conferma dell’azzurro, che rimarrà comunque fermo ai box fino a metà febbraio, è osteggiato dallo zoccolo duro della tifoseria, il brasiliano ha il contratto in scadenza nel prossimo giugno e non sembra intenzionato a rinnovare. Anche i due centrali titolari quindi, sono così in dubbio, rendendo la situazione della Lazio ancora più complicata.

Un ex Juve per aiutare gli altri difensori della Lazio

Il primo nome che Sarri vorrebbe e potrebbe veder arrivare a breve è quello di Daniele Rugani. Il difensore ha già lavorato con il tecnico in passato, nelle esperienze di Empoli e Torino, alla guida della Juventus. Riserva proprio nei bianconeri, il giocatore nativo di Lucca, potrebbe accettare il passaggio ai biancocelesti di buon grado. Rugani sa di poter recitare un ruolo da protagonista nel club romano, seppur sappia bene anche che Sarri non garantisce un posto da titolare a nessuno.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Dalla Germania in arrivo una punta promettente

Il nuovo Nesta

Un altro centrale di peso su cui Tare sta lavorando è Federico Gatti del Frosinone. Il giocatore di Rivoli è stato definito da molti, addirittura  il “nuovo Nesta”  e visto che il viaggio dal capoluogo ciociaro non sarebbe poi lunghissimo, l’affare potrebbe anche andare in porto. Certo i dieci milioni di euro, richiesti dalla squadra frusinate appaiono eccessivi, ma il margine di trattativa c’è e qualche scambio, potrebbe limare la cifra in maniera importante.

Un nuovo leader

L’ambizione della società di Lotito però, sarebbe quella di acquisire anche un vero e proprio leader, a cui poter affidare le chiavi della difesa biancoceleste per gli anni a venire. Proprio per questo, la dirigenza sta valutando la possibilità di prendere dal Milan anche Alessio Romagnoli. Il forte difensore rossonero, oltre ad essere un rinomato tifoso laziale, è attualmente fuori dal progetto tecnico milanista e a Roma verrebbe di corsa. Non ha ancora rinnovato con i rossoneri questo potrebbe rappresentare un indizio importante.