Il mercato è in dirittura d’arrivo e le big sanno che ora si fanno colpi decisivi

I migliori colpi del mercato di gennaio si sono rivelati molto spesso decisivi per le big del nostro campionato. Sono tre gli esempi di calciatori che, con il loro arrivo, hanno cambiato il volto di una stagione.

I pochi giorni che restano alla fine di gennaio, complice la sosta per la nazionale, fanno sì che le dirigenze di quasi tutte le squadre siano concentrate esclusivamente sul mercato. Piccole e grandi squadre cercano fino all’ultimo istante di mettere a segno il grande colpo; La grande occasione, il calciatore da acquistare magari a prezzo stracciato, svenduto per un qualsiasi motivo dalla squadra di appartenenza che, con il suo arrivo possa far davvero cambiare, il destino di una stagione.

Locatelli e Messias - foto LaPresse
Le big sul mercato di gennaio vogliono stupire con gli acquisti sul mercato – foto LaPresse

L’obiettivo non è semplice da raggiungere anche perché chi ha un campione in rosa, difficilmente lo svende a gennaio. Le big infatti, per fare l’affare, cercano soprattutto gente “scontenta” o in regime di svincolo, decisamente più facile da abbordare. La caccia a questi profili, da parte di quasi tutte le big, è partita da tempo. I club in ogni caso, seppur pongano grande attenzione, a ciò che avviene all’interno delle squadre, devono comunque fare i conti anche con i bilancio. Il campione potrebbe anche essere acquistato, se si presentasse l’occasione, ma il sacrificio economico dovrà comunque essere in linea, con quelle che sono le condizioni economiche in cui si trova la società.

Il passato insegna che, almeno tre squadre in particolare (Milan, Inter e Juve), grazie al mercato di gennaio, hanno rinforzato in maniera sostanziale le proprie rose, riuscendo a raggiungere con i loro innesti, gli obiettivi che si erano prefissati.

I colpi del mercato di gennaio: la doppietta rossonera: due leader che hanno cambiato il destino dei rossoneri

Il Milan in primis, proprio grazie al mercato di gennaio 2020, ha avuto grandi soddisfazioni. La squadra di Stefano Pioli infatti, in quel periodo, sembrava essere in nette difficoltà, e prima Zlatan Ibrahimovic e poi Simon Kjaer, sono arrivati a togliere le castagne dal fuoco ai rossoneri, permettendo al tecnico emiliano, di raggiungere la Champions. Il danese sembrava quasi sulla soglia del ritiro, e lo svedese ormai giocava in un campionato di secondo piano ed invece, una volta arrivati a Milano, sono risultati decisivi.

I colpi del mercato di gennaio: Epic Brozo da sconosciuto a top player

Brozovic big arrivato a gennaio 2015 - foto LaPresse
Acquisti sul mercato per l’Inter: Brozovic è arrivato nel 2015 – foto LaPresse

L’Inter dal canto suo benedice il mercato di gennaio 2015. La squadra nerazzurra, in quel periodo era guidata da Walter Mazzarri e almeno nei risultati, sembrava essere davvero alle corde. Fu proprio in quel momento che arrivò a Milano Marcelo Brozovic dalla Dinamo Zagabria. L’ambientamento del croato fu quasi immediato e fece le fortune dell’Inter da quel momento in poi.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Un colpaccio è in arrivo per i nerazzurri

L’inizio della BBC: un’occasione d’oro arrivata dalla Germania

L’ultima squadra che deve ringraziare a prescindere, il mercato di gennaio è la Juventus. Quando nella sessione invernale del mercato 2010/2011, la società bianconera, acquistò Andrea Barzagli dal Wolfsburg per 400mila euro, sembrava aver preso un calciatore sulla via del tramonto. L’acquisto del centrale invece si rivelò fondamentale, e la squadra con il suo apporto, passò dal settimo posto allo scudetto, costituendo con Buffon, Bonucci e Chiellini una delle difese più forti e compatte degli ultimi anni.