Una crisi dai toni Bordeaux: è fuga verso la Serie A

Il caos del Bordeaux rischia di mettere un po’ di pepe alle ultime ore di calcio mercato. La crisi di nervi e di risultati del club francese sta portando un effetto boomerang nelle trattative, molti club si ritrovano a seguire le grandi occasioni in uscita dal torneo francese.

Poche ore al termine del mercato e una nuova pista rischia di scombussolare tutto. La Francia diventa spesso meta di conquista e i club fanno fatica a trattenere i loro talenti soprattutto quando le cose si mettono male. Il caso del Bordeaux tiene tutti gli sportivi francesi con il fiato sul collo, la situazione del club non è delle migliori.

Marsiglia-Bordeaux - foto LaPresse
In Francia un club in grande crisi – foto LaPresse

Il passato glorioso è da dimenticare, la situazione attuale non è delle migliori. Il Bordeaux sta lottando in zona salvezza e non c’è giorno in cui non vi è una polemica che coinvolga il club. Vladimir Petkovic, ex tecnico della Lazio e della nazionale svizzera, si è pentito di questa scelta, e qualche settimana fa ha colpito la sua scelta di mettere fuori rosa ben tre senatori. Il capitano Koscielny, Baysse e Zerkane sono elementi non più desiderati dal Bordeaux, il club girondino addirittura li svende sul mercato e possono essere una buona occasione per il presente. Altri ancora sono i talenti invece che possono cambiare volto a una squadra.

Francesi ai saldi, le big vogliono approfittarne sul serio

Adli in campo - foto LaPresse
Adli ora al Bordeaux e futuro al Milan – foto LaPresse

La sensazione è che il Bordeaux abbia in mente una rivoluzione a 360 gradi. Il club vuole giocarsi la salvezza solo con quanti mostrano attaccamento alla maglia e, nella peggiore delle ipotesi, ripartire dalla Ligue 2 con un gruppo giovane e senza troppi grilli per la testa. I calciatori con una maggiore quotazione sono proprio quelli che stanno maggiormente deludendo e possono trovare una nuova sistemazione sul mercato.

Questa selezione esclude già il talentuoso Adli, il Milan lo ha acquistato un anno fa e lo riporterà in Italia a fine campionato. Calciatore tecnico ma acerbo, Adli in Italia dovrà dimostrare il suo potenziale e potrebbe farlo come merce di scambio in vista di qualche futura trattativa rossonera.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Gli Juventini dove cenano?

Un ex milanista, invece, può tornare in Italia se mette la testa a posto. Niang conosce bene la Serie A per le esperienze con Milan, Genoa e Torino e può essere un’opzione last minute per la Roma in caso di partenza di El Shaarawy. Altre due ali sono seguite con interesse da Lazio e Juventus, ovvero Dilrosun e Oudin: quotazione di cinque milioni per entrambi. Il pezzo forte è il mediano Otavio, l’Atalanta potrebbe regalarlo nelle prossime ore a Gasperini.