L’Atalanta è pronta a ripartire: le soluzioni per il futuro

L’Atalanta pensa al suo futuro e cerca già di prevenire le partenze dei big. Come da tradizione bergamasca, il club ha già le mani sui potenziali campioni da far maturare in nerazzurro. Una serie di nomi che permettono a Gasperini di continuare a puntare in alto.

Le vie del mercato chiuderanno nelle prossime ore per la sessione invernale e le società vivono momenti frenetici. La regola vale anche per l’Atalanta, una squadra che, rispetto alle altre, ha il merito di saper programmare anzitempo. L’acquisto di qualche giocatore nelle ultime ore non è proprio da escludere, la dirigenza ne approfitterebbe in caso di condizioni favorevoli su calciatori comunque seguiti da tempo.

Atalanta esulta - foto LaPresse
L’Atalanta è impegnata in vista del futuro – foto LaPresse

L’Atalanta, infatti, non compra mai in maniera approssimativa, ma dopo un lungo scouting che avviene in silenzio e senza far scoprire i reali obiettivi. Il club orobico raramente negli ultimi anni sta sbagliando i suoi obiettivi, investendo denaro su gente che – quando è rivenduta – fa ottenere delle ottime plusvalenze.

Il momento può essere positivo, soprattutto nel comprare e fare ambientare calciatori chiamati poi a grandi prestazioni. Oppure a sostituire i big in rosa, qualche campione partirà a luglio e ci sarà bisogno di calciatori già pronti e rodati nei moduli di Gasperini.

La lista che fa sognare, i migliori sono stati scelti

Barak e De Roon - foto LaPresse
Barak piace sempre a Gasperini – foto LaPresse

L’abilità dell’Atalanta è di pensare al futuro senza avere ansia. Al momento giusto, il club compra a condizioni vantaggiose e brucia spesso la concorrenza degli altri top team in Italia e in Europa. Una sfida che migliora nella ricerca del talento, il club sa già dove andare a investire il suo denaro.

L’esempio di Jerome Boga è stato già lampante, il club bergamasco ha comprato l’attaccante per il futuro nel momento forse di minore brillantezza: così, ha ottenuto un po’ di sconto dal Sassuolo e gli darà le responsabilità poco alla volta. In tema di calciatori offensivi, l’interesse verso Barak del Verona cresce sempre più. Il centrocampista ceco è ideale per gli inserimenti al centro e già “conosce” qualche meccanismo: la pratica con Ivan Juric, ex vice di Gasperini, vale un buon praticantato. L’arrivo a Bergamo è vincolato a Pessina e Pasalic: se parte uno dei due, ecco l’avanzata sul talento scaligero.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Dalla Pantofola d’oro del ceco a Messi e CR7

La difesa vive di assalti e di calciatori moderni. Kevin Mercier è il talento opzionato dal futuro, un under 18 che arriverebbe a costo zero dal Lille e da proporre come campione del futuro. Le piste italiane portano a concentrarsi su Gatti del Frosinone (se parte Demiral) e Cambiaso dal Genoa che è il candidato numero uno per sostituire Gosens.