Inter, spunta Izzo per la difesa: idea scambio con il Torino

inter scambio izzo torino
Armando Izzo (GettyImages)

L’Inter vuole concludere a breve un’affare prima che inizi il calciomercato: nelle prossime settimane il club nerazzurro incontrerà il Torino in cui proporrà uno scambio per arrivare ad Izzo. 

La prima rete inviolata della stagione è arrivata contro il Genoa. I campionati, le coppe, si vincono anche grazie al lavoro difensivo e Conte lo sa benissimo. Per questa ragione, l’allenatore nerazzurro vorrebbe che la società intervenisse sul mercato per limare e migliorare quel reparto.

Il calciomercato si riapre a gennaio, ma questo è un buon momento per cominciare a stringere pre-accordi. Così, l’Inter è pronta a trattare con il Torino per un suo difensore, ormai lasciato ai margini del progetto.

Calciomercato Inter, la proposta al Torino: scambio Izzo-Vecino, due uomini fuori progetto

Armando Izzo sembrava potesse lasciare quest’estate la squadra, ma così non è stato. Nella passata stagione non ha brillato e ora deve fare i conti con un infortunio. Il Torino, in questo avvio di campionato, è in grosse difficoltà. La squadra di Giampaolo non riesce ad ingranare e il reparto difensivo è sicuramente quello messo più in discussione. Indubbiamente, l’assenza di Izzo può essere una giustificazione. Tuttavia, il giocatore non rientra più nei piani della società granata.

Antonio Conte e Matias Vecino (GettyImages)

L’Inter ha bisogno di un centrale, soprattutto in caso di partenza di Skriniar, mai adattato al 3-5-2 di Antonio Conte. Dunque, secondo Tuttosport, i nerazzurri starebbero già pensando di proporre uno scambio al Torino. L’uomo scelto per questa trattativa è Matias Vecino, anch’egli ai margini del progetto e infortunato, proprio come il difensore del Toro. I calciatori sono valutati circa 25 milioni di euro e appare un’affare abbastanza equo e che potrebbe accontentare entrambi gli allenatori. Nelle prossime settimane è previsto un’incontro tra le due società.

Potrebbe interessarti anche >>> Milan-Ibrahimovic, rinnovo in vista: cosa succede con Donnarumma