Juventus, crisi senza Cristiano Ronaldo: Pirlo sotto pressione

62
Juventus, crisi senza Cristiano Ronaldo: Pirlo sotto pressione
Juventus, crisi senza Cristiano Ronaldo: Pirlo sotto pressione

La Juventus non sarà Cristiano Ronaldo-dipendente ma poco ci manca. Il portoghese ha saltato 18 partite dal suo arrivo a Torino. In queste sfide, il bilancio recita dieci vittorie, tre pareggi e quattro sconfitte. La Juve, dunque, vince poco più di una partita su due senza CR7. Con il portoghese in campo, il bilancio di successi dei bianconeri sale: ne vincono due su tre. Un dato chiaro, che vale sul totale delle stagioni. Anche se chiaramente non si può considerare la presenza o l’assenza di CR7 come l’unico fattore in grado di indirizzare l’andamento delle partite, è altrettanto vero che appare un elemento importante. Dunque, i numeri raccontano che CR7 sposta gli equilibri.

I numeri, però, dicono anche altro, e per i tifosi bianconeri non sono certo rivelazioni piacevoli. Esclusa la vittoria a tavolino contro il Napoli che si è rifiutato di partire per Torino dopo la comunicazione dell’ASL locale, la Juventus sul campo ha ottenuto appena nove punti tra Serie A e Champions League.

Leggi anche – Champions League, Juventus-Barcellona: Pirlo flop, tre gol annullati a Morata

Juventus, Pirlo a rischio esonero per la stampa inglese

Juventus, Pirlo a rischio esonero per la stampa inglese
Juventus, Pirlo a rischio esonero per la stampa inglese

Dopo l’incoraggiante debutto in campionato contro la Sampdoria, sono arrivati i pareggi contro Roma, Crotone e Verona in Serie A. In Champions League, alla vittoria contro la Dinamo Kiev è seguita la pesante sconfitta interna contro il Barcellona. Pesante più per l’andamento, per l’assenza di tiri in porta dei bianconeri, che per il 2-0 finale.

La Juve non partiva così male dal 2015. Pirlo, alla sua prima esperienza assoluta da allenatore, non ha ancora forgiato un gioco delineato. La Juve fa fatica a imporsi, e considerata la rivoluzione tattica era impossibile pensare diversamente. Però dove vincere è l’unica cosa che conta, il tempo è un lusso. Così Pirlo è già indicato come gli allenatori che potrebbero rischiare l’esonero. Il tabloid inglese Daily Mail fa già il nome del possibile sostituto. Un nome che continua a tornare nei discorsi intorno alla Juve. L’ipotesi è quella di un ritorno di Massimiliano Allegri.

Leggi anche – Juventus, “falsa partenza” per Pirlo: in Serie A mai così male dal 2015