Lazio, caso tamponi: la Guardia di Finanza indaga ad Avellino

48
Lazio, caso tamponi: la Guardia di Finanza indaga ad Avellino
Lazio, caso tamponi: la Guardia di Finanza indaga ad Avellino

Lazio, continua il procedimento sui tamponi processati dal centro Futura Diagnostica di Avellino. La Guarda di Finanza ha sequestrato tutta la documentazione

La Procura di Avellino ha ordinato il sequestro di tutta la documentazione che riguarda i controlli sui calciatori e i componenti dello staff della Lazio svolti al centro Futura Diagnostica.

Il centro specialistico guidato da Massimiliano Taccone ha processato un migliaio di tamponi avendo iniziato la collaborazione con la Lazio dopo il lockdown della scorsa primavera. Taccone è iscritto nel registro degli indagati per falso, frode in pubbliche forniture ed epidemia colposa.

Oltre al procedimento sportivo, dunque, va avanti anche l’inchiesta del procuratore aggiunto e facente funzioni di Avellino, Vincenzo D’Onofrio. L’indagine è scattata dopo i risultati contraddittori dei test su tre calciatori (Immobile, Lucas Leiva e Strakosha) alla vigilia di Lazio-Juventus dello scorso 6 novembre.

Già ieri il procuratore aveva disposto il sequestro di altri sette tamponi su calciatori e membri dello staff biancoceleste che erano stati riprocessati a Napoli dal laboratorio Merigen.

Leggi anche – Lazio, caos tamponi: nessuna comunicazione con l’ASL, guai in vista

Lazio, non solo caso tamponi: Luis Alberto attacca Lotito

Lazio, non solo caso tamponi: Luis Alberto attacca Lotito
Lazio, non solo caso tamponi: Luis Alberto attacca Lotito

Quei tamponi saranno analizzati ancora da un’altra struttura, l’ospedale “Moscati”, dalla consulente della Procura, Maria Landi. La stessa Landi aveva svolto ulteriori analisi su un totale di 95 tamponi inizialmente processati ad Avellino. I risultati potrebbero arrivare la prossima settimana.

Nel frattempo, il presidente del club biancoceleste Claudio Lotito ha presentato un nuovo aereo, un Boeing collaudato a Ciampino. E’ il sigillo, ha detto Lotito, “per il 120° compleanno della Lazio che abbiamo festeggiato con il ritorno in Champions League”.

Ha poco da festeggiare Luis Alberto, che ha lanciato una frecciata al club nel corso di una diretta su Twitch. “Hanno speso tanti soldi per l’aereo” ha detto, “poi per noi calciatori non ne hanno”. Un messaggio impossibile da equivocare.

Leggi anche –