Inter-Torino, Lukaku deluso: l’uomo della rimonta striglia i compagni

37
lukaku inter
Romelu Lukaku (GettyImages)

Nell’intervista post-partita, Romelu Lukaku non ha usato mezzi termini per definire la prestazione di squadra: l’attaccante dell’Inter è sembrato molto deluso dall’atteggiamento in campo.

L’Inter ha vinto contro il Torino, ma non è stato affatto semplice. I nerazzurri hanno subito prima due gol, poi è arrivata la rimonta pazzesca nell’ultima mezz’ora. La reazione è avvenuta grazie al gol di Sanchez, propiziato dalla traversa di Lukaku. Subito dopo, il belga ha pareggiato i conti, fino ad andare a rete dal dischetto. Infine, proprio allo scadere, Romelu ha servito un cross basso facile facile per Lautaro Martinez.

La prestazione, però, è stata deludente e lo ha riconosciuto anche Lukaku al termine del match. L’attaccante nerazzurro non è stato contento dell’approccio alla gara.

Potrebbe interessarti anche >>> Inter, rinnovi in stand by con un’eccezione: la situazione di Lautaro

Inter-Torino, Lukaku: “Non siamo top club, scesi in campo senza voglia”

lukaku inter conte
Lukaku e Conte (GettyImages)

Questo pomeriggio, Lukaku è stato l’uomo della rimonta. Due gol, un assist e tanta cattiveria agonistica nel secondo tempo. Un atteggiamento da leader, ma a lui non piace esser definito così: “Non mi sento leader, ci sono altri compagni che giocano in questo club da molto più tempo di me. Io sono solo uno dei 25 giocatori di questa squadra“.

Romelu ha utilizzato parole pesanti per commentare la prestazione del gruppo: “Non siamo una grande squadra. Abbiamo giocato male, specialmente nel primo tempo. Siamo entrati in campo senza voglia e la reazione si è vista solo nel secondo tempo“. L’attaccante, grazie ai suoi due gol, sale a 7 marcature in campionato, appena dietro Ronaldo e Ibrahimovic.