Paolo Rossi, Messi e gli altri: gli 11 che hanno segnato tre gol al Brasile

Paolo Rossi è l’unico italiano ad aver segnato tre gol al Brasile, ma non l’unico a riuscirci: ecco le storie degli undici eroi.

Chi non sognerebbe di segnare una tripletta al Brasile, la Nazionale dai cinque titoli mondiali. Da 100 anni a questa parte, in pochi ci sono riusciti e l’Italia può vantarsi di avere un calciatore capace di aver compiuto quest’impresa. Il 5 luglio del 1982 al Sarrià, partita valida per accedere alle semifinali della Coppa del Mondo, Paolo Rossi rifilò tre gol ai Verde Oro. Quella tripletta trascinò l’intero gruppo azzurro, che nella fase a gironi aveva miseramente pareggiato tre volte.

Quei tre gol al Brasile sono tutt’ora ricordati come un’impresa calcistica difficile da ripetere. Sia per la differenza tecnica abissale tra le due squadre (Davide contro Golia, per intenderci), sia per l’importanza della competizione. Come detto, Pablito non è stato il solo ad esserci riuscito, ma ci sono voluti ben 30 anni prima che qualcun altro ci riuscisse.

Potrebbe interessarti anche >>> Serie A, premio Paolo Rossi al miglior marcatore: il CONI approva

Non solo Paolo Rossi: da Seoane a Wilimowski, gli eroi della tripletta al Brasile

ernst wilimowski tre gol brasile
Ernst Wilimowski, Brasile-Polonia della Coppa del Mondo del 1938 (GettyImages)

Il primo a siglare tre gol alla difesa brasiliana è stato un argentino. Il 13 dicembre del 1925, Manuel Seoane nella partita valida per il campionato Sudamericano realizzò la prima tripletta ufficiale della storia al Brasile. Quel torneo lo vinse proprio l’Argentina, che non perse la gara di ritorno proprio grazie al gol del 2-2 di Seoane.

Successivamente, in un’amichevole a Belgrado del ’34, lo jugoslavo Marjanović fu autore di tre reti nella partita terminata 8-4 per i padroni di casa. Quattro anni più tardi, nell’edizione del mondiale in Francia (il secondo vinto dall’Italia), Ernst Wilimowski fece impazzire i brasiliani agli ottavi di finale. Il match terminò 4-4 ai tempi regolamentari, con una tripletta di Wilimowski. Dunque, le squadre proseguirono ai supplementari ed ebbe la meglio il Brasile trascinato da Leonidas, poi capocannoniere del torneo: finì 6-5, ma quasi allo scadere il quinto gol polacco fu segnato da Ernst. L’unico ad aver segnato 4 gol alla nazionale brasiliana. Nel ’40 e nel ’45 gli argentini Peucelle e Mendez misero a segno tre gol per uno nelle rispettive partite contro il Brasile.

Potrebbe interessarti anche >>> Paolo Rossi, addio all’eroe del Mundial di Spagna 1982 – Video

Gli autori dei tre gol al Brasile nel secondo dopoguerra

messi argentina brasile
Leo Messi, Argentina – Brasile amichevole del 2012 (GettyImages)

Nel 1950, l’uruguagio Miguez con la sua tripletta fece vincere la prima delle tre partite contro il Brasile, valide per la Copa Rio Branco. Nel ’59 ancora un argentino: Sanfilippo ammattì la difesa Verde Oro. Negli anni ’60 ci riuscirono due europei in due amichevoli. Il primo era Stockman, attaccante belga; il secondo fu il cecoslovacco Adamec.

Successivamente, arrivarono le tre perle di Paolo Rossi nel Mundial ’82. Per abbattere la difesa del Brasile nuovamente con una tripletta bisognerà aspettare l’Argentina di Leo Messi. La Pulce segnò il definitivo 4-3 al 85′ nell’amichevole del 2012. L’ultimo a riuscirci, al momento, è stato il 10 del Barcellona. E chissà che in questa speciale lista, in un prossimo futuro, possa rientrarci un nuovo Paolo Rossi azzurro.