Premier League torna a porte chiuse, emergenza Covid in Inghilterra: le misure

premier league tifosi stadio
I tifosi inglesi in un match di Premier League (GettyImages)

La Premier League tornerà a giocare senza tifosi allo stadio: il governo vara nuove direttive anti-Covid. Il campionato rischia la sospensione.

Rinvii, incertezze, nuovi contagi. La Premier League deve adeguarsi alle nuove direttive del governo inglese e bandirà i tifosi dagli stadi per evitare la diffusione del Coronavirus. Per l’esattezza, da domani la contea del Merseyside con capoluogo Liverpool, passerà nella zona di “massima allerta” (Tier 3). I Reds e l’Everton erano le uniche due squadre della Premier a poter far accedere i propri tifosi allo stadio (a numero ridotto), poiché sino ad oggi hanno fatto parte del Tier 2, ossia “allerta alta”.

Inoltre, il campionato inglese proprio quest’oggi ha dovuto rinviare Tottenham-Fulham, in programma alle ore 19 italiane. Tuttavia, la squadra ospite contava troppi tesserati positivi al Covid, e la lega ha deciso di posticipare il match.

Potrebbe interessarti anche >>> Premier League, risultati 29 dicembre: l’Arsenal vince ancora, Leeds show

Premier League a rischio sospensione causa Covid

lockdown inghilterra premier league
L’Anfield senza pubblico in Liverpool-West Ham (GettyImages)

Il campionato prosegue, fino a nuovi ordini. Non c’è grande ottimismo, visto che all’interno dei club stanno scoppiando focolai e il rischio contagio è altissimo. Negli ultimi 10 giorni sono risultati più di 18 positivi al Coronavirus tra le squadre di Premier League.

Potrebbe interessarti anche >>> Premier League, Ogbonna insegue Zola: il record con il West Ham

Infatti, la lega starebbe pensando di sospendere il campionato per circa 2 settimane, per permettere di spezzare la catena dei contagi. In generale, la situazione in Gran Bretagna è nuovamente critica. Solo ad inizio dicembre il governo ha allentato le restrizioni dopo il lungo lockdown, ma la situazione non è affatto migliorata. Infatti, ieri si contavano più di 50 mila contagi in un solo giorno.