Serie A, i numeri della 15.a giornata: Cristiano Ronaldo supera Pelé

ronaldo non convocato
Cristiano Ronaldo (GettyImages)

Serie A, le statistiche e le curiosità della 15.a giornata di Serie A. Insigne eguaglia Careca, prima tripletta per Lautaro

La quindicesima giornata di Serie A, la prima del 2021, è chiusa con il 3-1 della Juventus sull’Udinese. Torna al gol Dybala, Cristiano Ronaldo segna una doppietta da record. Raggiunge quota 20 gol per la 15ma stagione di fila e supera Pelé. Arriva infatti a 758 gol in 1035 partite ufficiali tra club e nazionale. Pelé, che se ne accredita oltre mille, se ne vede ufficialmente riconosciuti 757 reti in 815 partite.

Si prepara così alla sfida contro il Milan che ha giocato un’ora in dieci ma ha vinto 2-0 a Benevento. Rigore di Kessie ed eurogol di Leao, più giovane rossonero dai tempi di Pato a segnare dieci gol in campionato. I rossoneri hanno guadagnato 37 punti nelle prime 15 gare stagionali di Serie A per la prima volta nell’era dei tre punti a vittoria. Diavolo.

La giornata si è aperta con il 6-2 dell’Inter sul Crotone. I nerazzurri hanno sempre segnato nelle cinque sfide contro i calabresi, e hanno raggiunto così le cinque vittorie interne consecutive. Non succedeva dai tempi di Spalletti, nel 2018.

Decisivo Lautaro Martinez, autore della sua prima tripletta in campionato. Contro il Crotone, ha esaltato la completezza del suo repertorio. Ha segnato un gol di destro, uno di sinistro, uno di testa. L’ultimo giocatore dell’Inter a riuscirci in Serie A fu Mauro Icardi nel marzo 2017 contro l’Atalanta.

La squadra di Conte ha segnato tredici delle ultime quindici reti in campionato nei secondi tempi. In questa serie rientra anche il 50mo gol in nerazzurro di Romelu Lukaku in settanta presenze, in tutte le competizioni.

Leggi anche – Serie A, tutti in campo il 3 gennaio: da quando non succedeva

Serie A, numeri 15.a giornata: bocciato Vidal

Serie A, numeri 15.a giornata: bocciato Vidal
I numeri 15.a giornata: bocciato Vidal

C’è un solo vero bocciato nel pomeriggio dell’Inter. E’ il cileno Arturo Vidal, l’unico nerazzurro ad aver commesso almeno due falli da rigore in questa stagione considerando tutte le competizioni. 

La domenica vintage con tutte le venti squadre in campo, si concluderà con Juventus-udinese alle 20.45. Sarà la prima del 2021 anche per Cristiano Ronaldo, che si è classificato come giocatore con più gol in un singolo anno solare nei cinque maggiori campionati europei per la sesta volta dal 2011 a oggi.

Insigne come Careca

Nel pomeriggio goleada di Atalanta, che batte 5-1 il Sassuolo, e il Napoli che supera 4-1 il Cagliari in trasferta. Nella squadra di Gasperini, festeggia Robin Gosens, il difensore che insieme a Sergio Ramos ha segnato di più nelle ultime due stagioni nei primi cinque campionati europei (13 reti). Duvan Zapata si conferma bestia nera della formazione del Sassuolo a cui ha segnato nove gol in Serie A, come Gonzalo Higuaín e Andrea Belotti. Nessuno ne ha realizzate di più contro i neroverdi.

Nel poker del Napoli, invece, spicca la rete di Lorenzo Insigne che ha eguagliato Careca all’ottavo posto nella classifica dei marcatori all-time degli azzurri con 96 gol in tutte le competizioni.

Successi in trasferta del Verona, che batte 1-0 lo Spezia con la splendida rovesciata di Zaccagni, e del Torino. I granata firmano il secondo successo stagionale, 3-0 al Parma, con i gol di Singo, Izzo e Gojak. Singo diventa così il terzo difensore più giovane, dopo Adrien Truffert e Rayan Aït-Nouri a poter vantare in questa stagione almeno un gol e un assist tra chi gioca nei primi cinque campionati europei.

Dzeko firma il gol da tre punti per la Roma contro la Sampdoria (1-0). I giallorossi hanno ottenuto così 20 punti in casa, miglior rendimento interno stagionale in A.

Il Genoa ferma la Lazio sull’1-1. Destro risponde a Immobile, andato a segno in tutte le ultime sette gare di esordio in un anno solare di Serie A.

Infine, la Fiorentina non va oltre lo 0-0 contro il Bologna senza effettuare alcun tiro nello specchio: ai viola, non succedeva in Serie A dal maggio 2018, contro il Cagliari.