Serie A, curiosità Roma-Inter: Hakimi come Maicon, i numeri

Serie A, curiosità Roma-Inter: Hakimi come Maicon, i numeri
Serie A, curiosità Roma-Inter: Hakimi come Maicon, i numeri

Serie A. Le curiosità sul big-match Roma-Inter, terminato 2-2. L’importanza di Mkhitaryan per i giallorossi, il record di Hakimi

Finisce 2-2 il lunch match dell’Olimpico tra Roma e Inter che hanno pareggiato tutte le  ultime sei sfide in Serie A. E’ la serie più lunga negli scontri diretti fra due squadre dopo i sei pareggi tra Napoli e Torino fino al 1995.

Al vantaggio di Pellegrini, rispondono nella ripresa Skriniar e Hakimi prima del definitivo 2-2 nel finale di Mancini. Diventano così 507 i gol segnati nei 175 scontri diretti in Serie A fra nerazzurri e giallorossi, la rivalità che ha visto più reti complessive nella storia della Serie A a girone unico: 226 per la Roma, e 281 per l’Inter.

Fonseca riesce ad allungare a 13 la serie di partite senza sconfitte all’Olimpico, la più lunga da febbraio 2017.

La rete di Skriniar estende due primati dell’Inter. E’ infatti l’ottavo gol dei nerazzurri sugli sviluppi di corner e il nono segnato di testa.

Leggi anche – Ilicic, l’Atalanta ha un uomo in più: così lo sloveno è tornato a brillare

Roma-Inter, i numeri: Hakim eguaglia Maicon in Serie A

Nell’azione che ha portato in vantaggio la Roma, nata da una ripartenza di Veretout, è decisivo l’assist di Henrikh Mkhitaryan. L’armeno è uno dei soli due giocatori, insieme alla stella del Tottenham Harry Kane, ad aver segnato almeno otto gol e servito almeno otto assist in stagione nei cinque principali campionati europei.

Sembra da ko l’uno-due dell’Inter firmato da Skriniar e Hakimi. L’ex Borussia Dortmund ha già raggiunto le sei reti in stagione. L’ultimo difensore dell’Inter con una simile vena realizzativa era stato Maicon nel 2009-10, l’anno dello storico triplete nerazzurro con José Mourinho in panchina.