Dzeko, la Roma valuta la posizione del capitano: gli scenari e il mercato

Dzeko Roma Fonseca
Edin Dzeko in maglia giallorossa (Getty Images)

La Roma deve risolvere la grana Dzeko per sbloccare il mercato in entrata. Se parte può arrivare un sostituto, ma il contratto del capitano frena i discorsi con gli altri club.

Fra mercato e un terzo posto meritato, in casa Roma tiene banco il caso legato ad Edin Dzeko. Un frattura difficile da ricomporre quella fra il capitano e Fonseca, sempre più ai ferri corti. L’allenatore ha trovato in Borja Mayoral un sostituto capace di dare imprevedibilità e gol ai giallorossi, che forti dei risultati ottenuti in campionato, stanno riuscendo a fare a meno di un calciatore molto ambito sul mercato. La questione legata al centravanti ex Manchester City però va risolta. Il contratto resta pesante per le casse dei capitolini, che stanno provando a ragionare su possibili scambi.

Tramontata l’ipotesi Inter per ammissione di Beppe Marotta, si valutano altre piste. Il tempo però stringe. Con i nerazzurri la distanza fra le valutazioni e i contratti dell’attaccante e di Sanchez hanno rallentato un discorso che era stato imbastito, ma Pinto spera in un ritorno di fiamma che sembra però al momento bloccato. Gli intermediari però oggi faranno un altro tentativo, almeno questi sono i rumors che arrivano da Roma e Milano. I due protagonisti dello scambio hanno dato il benestare al cambio di casacca, ma l’Inter sembra fredda nonostante Conte abbia da tempo dato l’ok alla trattativa.

Leggi anche: Roma: Dzeko sempre più ai margini, Gombar pronto al nuovo ruolo

Roma, ultime giorno di mercato: Dzeko spera di partire o dovrà ricucire lo strappo

Dzeko mercato Roma
Edin Dzeko, sempre più ai margini della Roma (Getty Images)

Ultime battute di un mercato che non ha regalato grossi colpi di scena, e che in casa Roma è incentrato sulla questione Edin Dzeko. Lo scambio con l’Inter sembra l’unica strada, difficile, ma possibile, mentre la Juve si è tirata fuori dall’affare e la pista Manchester City è sembrata da subito molto fredda. Il bosniaco preme per cambiare maglia, e le parole di Paulo Fonseca confermano una frattura che sembra insanabile. “Questa squadra non è incentrata su Dzeko”, ha affermato ieri il portoghese dopo la vittoria contro il Verona, e di fatto ha ribadito la volontà di non puntare più sul capitano.

Situazione difficile quindi, perché gli attori protagonisti diventano 3. L’attaccante vuole partire ma sarebbe felice di riprendersi una squadra e una piazza alla quale ha giurato eterna riconoscenza. Il tecnico, che vuole il calciatore ai margini del progetto, e il club, che però è in una condizione difficile da gestire. Avere in rosa un elemento che resta ai margini, con un contratto oneroso, è uno spreco di risorse che in questa fase deve essere evitato. Proprio per questo si proverà a riallacciare i ponti con l’Inter, e l’alternativa resta solo una. Provare a ricucire uno strappo che al momento sembra definitivo.