Amazon, calcio e diritti tv: docufilm sul Bayern e poi la Champions

calciopolis
CalcioPolis.it

Amazon entra con forza nel mondo del calcio e dei diritti tv. Pronto un docufilm sul Bayern Monaco e poi il grande ingrasso nel mondo della Champions, che stravolgerà il calcio in streaming.

Amazon continua ad investire sul calcio e sui diritti tv. Il gigante dello streaming e dell’e-commerce ha acquisito i diritti su alcune partite di Champions League, e cambierà il modo di seguire la massima competizione europea. Le 16 migliori partite del mercoledì saranno trasmesse in diretta per chi sottoscriverà l’abbonamento Amazon Prime, e anche la Supercoppa Uefa sarà fruibile sul portale della società di Jeff Bezos.

Un rilancio pesante che ha garantito al colosso a stelle e strisce un quadriennio di calcio importante. Tutto ciò testimonia la volontà di entrare con maggiore forza nello sport più seguito al mondo, e non manca il possibile affondo sulla Serie A. l’agenzia Bloomberg, poche settimane fa ha chiarito che Amazon potrebbe lanciare a Sky il guanto di sfida sui diritti della Serie A in un momento in cui la Lega prova a garantirsi cifre importanti dagli eventuali accordi. Intanto però, arriva una nuova serie che racconterà il triplete del Bayern Monaco. Un docufilm che racconterà la finale di Lisbona e ripercorrerà una stagione intera e la storia del club Bavarese.

Leggi anche: Champions League e il canale della Juve, Amazon si lancia nel calcio

Amazon e diritti tv: quanto costerà il calcio su Prime

Il match di Champions fra Lazio e Borussia. (Getty Images)

Tengono banco i diritti tv nel mondo del calcio e Amazon sembra voler approfittare del momento di crisi per rilanciare e trasmettere i match anche in Italia. La Champions League è un affare già concluso dal colosso di Jeff Bezos, che nella prossima edizione trasmetterà 16 match e lo farà fino al 2024. La strategia però non è ancora chiara. Ai clienti abbonati ad Amazon Prime sarà consentito di vedere le gare della massima manifestazione continentale, ma non sono stati ancora svelati i costi.

Nella nota in cui il servizio Prima rivela l’accordo per i diritti tv, non ci sono riferimenti sugli abbonamenti e non è ancora chiaro sei contenuti relativi al calcio avranno un pacchetto riservato o resteranno a disposizione insieme agli altri contenuti. I clienti in Italia possono però ritenersi fortunati. L’accesso al sito streaming ha infatti nel nostro paese uno dei costi minori rispetto al resto d’Europa. La speranza per gli appassionati è che i diritti tv sulla Champions non producano un nuovo scatto sul prezzo dell’abbonamento.