Napoli, emergenza totale: Gattuso perde anche un altro big

Napoli Gattuso De Laurentiis
Gennaro Gattuso (Getty Images)

Napoli in piena emergenza in difesa dopo il ko di Manolas, che impone a Gattuso di cambiare i piani in vista della Coppa Italia. La sua assenza e quella di Koulibaly, costringeranno il tecnico agli straordinari nel momento più caldo della stagione.

E’ emergenza totale per il Napoli di Gattuso, che ha già perso Koulibaly e Ghoulam in difesa a causa del Covid, ed è costretto a rinunciare anche a Mertens. Lo stop di Manolas, uscito nel match contro il Genoa, costringerà il tecnico a rivedere i suoi piani in vista della Coppa Italia. Servirà fare gli straordinari per mettere in piedi un undici competitivo per il ritorno con l’Atalanta di mercoledì sera. Il report medico dopo i controlli di rito non ha dato infatti buone notizie in casa partenopea.

Il calciatore ha riportato un trauma distorsivo di secondo grado alla caviglia destra, con interessamento del legamento peroneo-astragalico inferiore. Una diagnosi pesante, che costringerà il Napoli a fare a meno di un altro titolare. Le sue condizioni saranno infatti valutate fra tre settimane, ma il percorso riabilitativo è già iniziato e si parla di almeno un mese di stop. Out anche Koulibaly, a Gattuso restano solo due difensori centrali. Si tratta di Maksimovic e Rrahmani, che fino ad ora però non ha mai trovato molto spazio nelle rotazioni dei partenopei.

Leggi anche: Napoli, Koulibaly positivo al Covid: il difensore è in isolamento fiduciario

Napoli, Gattuso in emergenza in Coppa Italia: tanti forfait verso l’Atalanta

gasperini gattuso
Gasperini e Gattuso, di nuovo contro in Coppa Italia (GettyImages)

E’ un Napoli incerottato quello che mercoledì sera vedrà Gattuso di nuovo contro Gasperini. Lo 0-0 dell’andata ha rimandato i responsi al match di ritorno, ma i partenopei ci arrivano incerottati. Lo stop di Manolas, che va a sommarsi ai forfait di Koulibaly e Ghoulam, obbliga il tecnico ad un reparto a 3 che vedrà in mezzo Rrahmani, Maksimovic e probabilmente Di Lorenzo. Due esterni a tutta fascia per completare la difesa e un centrocampo in cui non dovrebbe trovare spazio Fabian Ruiz, ancora a mezzo servizio.

La sorpresa potrebbe arrivare in avanti. Victor Osimhen potrebbe infatti partire dal primo minuto dopo un lungo periodo ai box. Anche l’Atalanta ha qualche problema ma relativo alle corsie esterne. Hateboer non recupera, e Maehle è ancora in forse. Potrebbe trovare spazio Ruggeri, mentre in attacco si va verso una maglia da titolare per Zapata con Pessina e Ilicic a supporto.