Barcellona-PSG, dal 6-1 al mercato: una storia infinita

barcellona psg
Vittoria del Barcellona 6-1 sul PSG (Getty Images)

Barcellona-Paris Saint Germain, sarà il big match degli ottavi di Champions League. Una partita ormai ricca di storia, non solo legata al campo, ma anche al mercato

Torna la Champions, e con essa il fascino del calcio europeo. La tensione va alle stelle perché nella fase ad eliminazione diretta, non si può proprio sbagliare. Ecco che quini il sorteggio ci regala subito quello che ormai è un grande classico, Barca-PSG.

La sfida tra catalani e parigini, si ripropone ancora una volta, dopo i vari incontri iniziati nella stagione 2014/2015. Un grande match, che porta con se come sempre grandi ambizioni, ma anche strascichi di risultati passati e di mercato.

Leggi anche >>> Napoli e Juve in ansia per gli infortuni

Leggi anche >>> La Samp si gode Keita

Barcellona-PSG: i momenti delle due squadre

La squadra di Koeman sta attraversando una stagione di alti e bassi, sia in campionato che nelle altre competizioni. Proprio nella Liga, i catalani, sono terzi a 8 punti dall’Atletico Madrid primo, con una gara in più, e a 3 punti dal Real secondo.

Sconfitti in finale di Supercoppa dall’Athletic Bilbao, i blaugrana sono a rischio anche in Coppa del Re, con la semifinale d’andata persa 2-0 contro il Siviglia. Invece in Champions, la sconfitta per 3-0 in casa contro la Juventus nell’ultima giornata del girone, ha fatto si che la squadra arrivasse seconda, pescando proprio il PSG.

Una sfida che secondo molti, sarà Messi vs Mbappé, ma il tecnico del Barcellona, Koeman, non si concentra su di loro. Infatti, secondo lui il match è molto più ampio, ma di sicuro la sua squadra ha bisogno del miglior Messi.

Anche il PSG, arriva al match da una stagione non proprio esaltante. A dicembre il cambio di allenatore, con l’arrivo di Pochettino al posto di Tuchel. In campionato la situazione è certamente migliore rispetto a quella del Barca, con un ritardo di un solo punto dal Lille.

Se la Coppa di Francia è ancora tutta da giocare, con i parigini avanzati ai sedicesimi, in Champions il PSG ha avuto un girone difficile, però superato con il primo posto davanti allo United e al Lipsia. Il primo posto però non è stato premiato dal sorteggio, vista la sfida proprio col Barca.

Al big match, la squadra di Pochettino, ci arriva con le pesanti assenze di Neymar e Di Maria, mentre nelle ultime ore è stato recuperato Verratti. Una sfida, che Pochettino analizza analizzando l’evoluzione dei catalani, che a detta sua hanno intrapreso un nuovo percorso per vincere.

Certamente questa sfida in passato ci ha regalato grandi emozioni, e come dimenticare gli ottavi del 2017, quando all’andata il PSG vinse in casa per 4-0, mentre al ritorno in una partita incredibile, entrata di diritto nella storia del calcio, il Barcellona di Luis Enrique, ribaltò tutto con il 6-1 finale.

Barcellona-PSG: non solo campo, anche mercato

Come detto, al PSG mancheranno Neymar e Di Maria, che sono i principali sponsor di Messi a Parigi. Ma non solo il PSG è sul fuoriclasse argentino, anche il Manchester City del suo mentore Guardiola è sulle sue tracce, e li troverebbe anche il suo amico Aguero. Occhi puntati, però, soprattutto sull’elezione del presidente del Barcellona, che potrebbe convincere Leo a rimanere in Spagna.

nella sfida infinita tra le due, non si può dimenticare, lo “sgarro” dello sceicco del PSG, Al-Khelaifi al Barcellona, che prestò i 222 milioni a Neymar, per fargli pagare la clausola rescissoriae prenderlo poi a zero per la sua squadra. Ciò, non ha di certo fatto bene, al rapporto tra le due squadre.

Dunque questa sfida tra Barcellona e PSG ha tutto, storia, grandi campioni, rendimenti altalenanti in stagione, intrighi di mercato. Si preannuncia tensione ed emozione sin dal calcio di inizio, per uno spettacolo assicurato.