Donnarumma frantuma record: in Milan-Inter il grande traguardo

Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma

Gianluigi Donnarumma si appresta a battere un record di presenze in Serie A: così frantuma il primato di un suo collega. 

Sarà uno dei derby più importanti. Alla Scala del calcio andrà in scena il 174° confronto di campionato tra Milan e Inter, e i tre punti peseranno come un macigno. E’ una sfida scudetto che potrà decidere le sorti della Serie A o mettere tutto di nuovo in discussione, magari con un pareggio.

Per Gianluigi Donnarumma non sarà “solo” questo. Nel lontano 2016 faceva il suo debutto nella stracittadina di Milano a quasi 17 anni, diventando il più giovane titolare di sempre del derby tra Milan e Inter. Sono passati 5 anni e la sua posizione all’interno del club non è che rafforzata. E’ tra i prospetti più importanti del calcio italiano e ha un futuro roseo davanti a sé.

Dopo aver raggiunto rapidamente le 100 presenze in Serie A a soli 19 anni, ora si ritroverà  a frantumare un nuovo record detenuto dal suo omonimo.

Leggi anche >>> Cagliari, Di Francesco ad un passo dall’esonero: pronto il sostituto

Donnarumma supera Buffon: Gigio brucia le tappe e fa già 200 presenze in Serie A

donnarumma buffon
Buffon e Donnarumma

Il derby Milan-Inter in programma domenica 20 febbraio alle ore 15:00 sarà il passaggio di testimone da Gigi a Gigio. Donnarumma partirà titolare e raggiungerà le 200 presenze in Serie A a 21 anni e 361 giorni, battendo il record di Buffon che raggiunse tale traguardo a 24 anni e 83 giorni. Il portiere rossonero potrà anticipare di ben 2 anni l’estremo difensore bianconero e frantumerà il primato nell’era dei tre punti. Difficile poter fare meglio.

Dopo aver raccolto l’eredità in Nazionale, il numero 99 di Castellammare si appresta a diventare un simbolo della Serie A, così come lo è stato – e lo è tutt’ora – il portiere della Juventus. Da Gigi a Gigio, due prodigi tra i pali.

Il traguardo delle 200 presenze in campionato dovrà essere solo coronato con una porta inviolata, e magari una vittoria: un passo verso il suo primo scudetto.