Arabi nel calcio, non solo l’Inter: nel mirino dei fondi sauditi

Il mondo degli arabi è sbarcato da anni nel calcio, tra sceicchi, fondi e sponsor milionari. Analizziamo tutto lo scenario arabo nel mondo del calcio

Le recenti notizie sull’Inter e la sua acquisizione da parte di un fondo saudita, ovvero il Public Investment Fund (PIF) del principe Mohammed bin Salman, sono solo le ultime che riguardano l’espansione del mondo arabo nel calcio.

Il progetto del principe saudita, fa parte della cosiddetta Saudi Vision 2030, balzata agli onori della cronaca italiana attraverso le parole nuovo rinascimento. Ora, se anche l’Inter dovesse far parte di questo progetto, si allargherebbe il piano di internazionalizzazione dell’Arabia Saudita.

L’obiettivo è chiaro, quello di trovare altre fonti economiche, in alternativa al petrolio, che con la spinta alla sostenibilità, non è più parte integrante dei concetti futuri dell’umanità. Gli investimenti nello sport, fanno aumentare la figura in positivo del principe Salman, che al momento non è ben visto agli occhi del mondo.

Leggi anche >>> Salah, l’Egitto lo vuole alle Olimpiadi. la reazione Liverpool

Leggi anche >>> Haaland, nuovo record contro il Bayern

Arabi nel calcio, tutte le squadre dei principi

arabi calcio
Sceicco Mansour proprietario del City (Twitter)

L’Inter, nel caso diventasse di proprietà del fondo arabo, ovviamente non sarebbe la sola. Nel 2008, a fare da apripista fu lo sceicco Mansour, direttamente dagli Emirati, a comprare il Manchester City, bello in Premier, ma non in Champions.

Dal 2011, Al-Khelaifi, presidente del Fondo sovrano di investimento del Qatar, ha acquistato il PSG, con ottimi risultati in Ligue 1, e meno in Europa. Sempre in Inghilterra, a capo dello Sheffield United c’è un principe saudita, ma, dopo lo splendido campionato dell’anno scorso, quest’anno la squadra è ultima.

Gli arabi sono presenti nel calcio, anche tramite gli sponsor. Storico quello di Emirates per l’Arsenal, che si è poi trasferito dall’iconico Highbury, proprio all’Emirates Stadium. Questo marchio è inoltre presente anche in Italia, infatti è da anni a supporto del Milan.

L’espansione degli arabi nel calcio, quindi, è un capitolo importante della storia recente del pallone. Loro hanno dato una nuova forma a questo mondo, spingendo il mercato verso acquisti sempre più esosi.