Nainggolan, dopo il gol ritrova la Juve: quanta rivalità coi bianconeri

Nainggolan è tornato al gol contro la Sampdoria nell’ultima giornata, e adesso che c’è la Juve, vorrà continuare a fare bene, contro gli odiati rivali.

Leonardo Semplici ha rivitalizzato il Cagliari nelle ultime giornate. Infatti, da quando c’è lui, i sardi hanno fatto 7 punti in 3 gare, tornando alla vittoria dopo vari mesi, l’ultima era arrivata a novembre. Tra i giocatori che più si stanno riprendendo, c’è di sicuro Radja Nainggolan.

Il centrocampista del Cagliari, è tornato al gol contro la Sampdoria, dopo nove mesi di digiuno, salvando la sua squadra dalla sconfitta, e regalandole un buon punto in trasferta. Adesso, per il belga, si può solo migliorare, dopo aver toccato il fondo.

Nainggolan, infatti, dopo essere tornato in Sardegna dall’Inter solo a gennaio, aveva patito la brutta situazione della squadra, che non riusciva ad ingranare. Ora, però, dopo il gol, per il centrocampista si può aprire una stagione completamente nuova, soprattutto perché la prossima partita è contro l’odiata Juventus.

Leggi anche >>> Da Zenga e Tacconi a Sportiello e Gollini: storia di dualismi

Leggi anche >>> Tegola Inter, Conte perde un big: il comunicato

Nainggolan vs Juventus, una rivalità che viene da lontano

nainggolan juventus
Nainggolan con la maglia della Roma (Getty Images)

Nainggolan, non ha mai avuto molta simpatia per la Juventus. Le prime antipatie, risalgono a molto tempo fa, quando agli inizi col Cagliari, mal sopportava gli atteggiamenti dei giocatori bianconeri nei confronti degli arbitri, tali da condizionare la gara.

Come dimenticare, poi, il video nel quale Nainggolan dice di odiare la Juve, per via della storia di rigori e punizioni che non ci sono, ma vengono concessi. Da qui, sono partiti dei cori contro il belga da parte dei tifosi bianconeri, soprattutto nelle partite in cui si affrontavano con la Roma, ex squadra del centrocampista.

Alla fine, però, Nainggolan ha rivisto le sue precedenti dichiarazioni. Infatti, a giugno, ha riferito che non ha nulla contro la Juve, ma essendo la squadra più forte d’Italia, lui non ci sarebbe mai andato. Per il giocatore, difatti, la sfida è quella di andare in squadre non grandi e che non vincono, e portarle alla gloria.

Nainggolan, quindi, dopo aver ritrovato il gol, sembra essere più sereno, così come già da prima, lo è nei confronti della Juventus, a meno di episodi dubbi nella prossima partita. Adesso, però, deve pensare solo al suo Cagliari, che naviga in brutte acque, e deve salvarsi.