Genoa, vittoria ritrovata: Ballardini vero mago, il miglior traghettatore

ballardini genoa
Davide Ballardini, allenatore Genoa (Gettyimages)

Il Genoa di Davide Ballardini ritrova la vittoria in Serie A contro il Parma: l’allenatore si conferma vero mago e la sua media punti è da invidia per i suoi colleghi traghettatori. 

Il Parma è sempre più in crisi. La squadra emiliana sbatte contro il solido Genoa di Ballardini e segna la sua 15a sconfitta in campionato. La formazione ligure è riuscita a rimontare il vantaggio degli avversari, firmato da una splendida rovesciata di Pellé. Dopo un orribile primo tempo – come specificato anche dal tecnico rossoblu – è arrivata la reazione con il giovane Scamacca.

L’attaccante della Nazionale Under-21 si sblocca dopo mesi di digiuno dal gol: non segnava dal derby contro la Sampdoria dello scorso novembre. Come in quel caso, il classe 1999 ha messo a segno una doppietta che ha regalato la vittoria ai suoi compagni. Un ottimo bigliettino da visita per l’Europeo che comincerà la prossima settimana con gli Azzurrini. Quindi, altri tre punti per il Genoa, che da quando è arrivato Davide Ballardini ha cambiato totalmente passo.

Leggi anche >>> Juventus in campo alle 15: una rarità da calcio moderno

Ballardini, il miglior allenatore subentrato: la media punti del Genoa è da invidia

ballardini genoa
Ballardini, miglior media punti da allenatore subentrato (Gettyimages)

I rossoblu non vincevano una partita in Serie A da oltre un mese. Nelle ultime sei partite la squadra ha accumulato 4 pareggi e 2 sconfitte, con Inter e Roma. Un passo falso contro il Parma avrebbe compromesso quanto bene fatto nel mese di gennaio, e invece Ballardini ha pescato ancora una volta il coniglio dal cilindro, inserendo Scamacca dopo l’intervallo e ritrovando i tre punti. Una giocata da mago, com’è ormai soprannominato il mister romagnolo.

Con questa vittoria, l’allenatore del Genoa mantiene saldo il suo ottimo score da quando è ritornato in Serie A. Senza considerare gli ultimi due nuovi tecnici Cosmi e Semplici, arrivati al Crotone e al Cagliari solo da poche giornate, Ballardini ha una media punti maggiore di tutti gli altri colleghi subentrati in corso d’opera: 1,50 a match. D’Aversa arriva a malapena a mezzo punto a partita; Nicola sta cercando di compiere un’impresa con il Toro, ma ha 1,25 di media; infine, Prandelli ancora non ha trovato la quadra giusta per la sua Fiorentina, ed è a poco più di un punto a gara.