Flick, il Bayern Monaco lo blinda: la Germania deve cercare altrove

flick bayern
Flick e Bayern dopo la vittoria in Coppa di Germania (Getty Images)

Flick è stato blindato dalla dirigenza del Bayern Monaco fino al 2023, in vista anche delle voci che lo volevano CT della Germania.

Il Bayern Monaco è una vera e propria macchina da guerra nelle ultime due stagioni. Questo, è merito dei giocatori molto forti, su tutti Lewandowski, ma anche dell’allenatore, Hans-Dieter Flick.

Il tecnico tedesco, si è insediato a novembre 2019, prendendo il posto di Nico Kovac, di cui era assistente. Da allora, il Bayern ha demolito tutto e tutti, vincendo ben 6 trofei in un’unica stagione: Bundesliga, Coppa di Germania, Champions League, Supercoppa tedesca, Supercoppa Europea e Mondiale per Club.

I bavaresi sono la squadra da battere anche in questa stagione, tanto in campionato, tanto in Europa. Del resto, Flick e i suoi sono entrati nella storia del calcio, e vogliono rimanerci continuando a impressionare, per tenuta difensiva e soprattutto per concretezza offensiva.

Leggi anche >>> Loew, il Real Madrid non è più un sogno: l’indiscrezione

Leggi anche >>> Ancelotti e Guardiola, lo spagnolo vince sempre

Flick, Rummenigge lo blinda

flick bayern
Hans-Dieter Flick allenatore del Bayern Monaco (Getty Images)

Flick del Bayern Monaco, quindi, grazie alla sua guida ha portato la sua squadra sul tetto d’Europa e del mondo, e così facendo ha visto il suo contratto blindato fino al 2023 dalla dirigenza dei bavaresi, in particolare nella persona di Karl-Heinze Rummenigge.

Il presidente del Bayern, nonché ex giocatore dell’Inter, ha infatti chiarito che il suo allenatore non si muove, almeno fino al 2023. Dopotutto, se la squadra continua a seguirlo e a fare così bene, non c’è motivo di cambiare per entrambi le parti.

Un chiarimento, quello di Rummenigge su Flick, che chiude anche alle insistenti voci che volevano l’allenatore del Bayern Monaco sulla panchina della nazionale tedesca, come CT. Loew, come sappiamo, lascerà dopo l’Europeo, ma il tecnico dei bavaresi non si muoverà, nonostante i rapporti non proprio ottimali con il DS Hasan Salihamidzic.

L’avventura di Flick al Bayern Monaco, dunque, continuerà a lungo, anche se quest’anno non dovesse arrivare la vittoria della Champions League. In Baviera, infatti, sanno che non si può vincere ogni anno, e che solo programmando si può tornare in lizza per la vittoria ogni stagione.