Nazionale di calcio USA, i giovani la traghettano: obiettivo mondiali 2026

nazionale usa
Nazionale di calcio USA (Getty Images)

La nazionale di calcio USA ha molti talenti in giro per l’Europa, questi potrebbero portarla al suo massimo nelle competizioni internazionali.

La nazionale di calcio degli USA, non ha mai fatto grandissime cose a livello internazionale. I suoi massimi, sono le partecipazioni a diversi mondiali, oltre a essere stati il paese ospitante nel 1994. Adesso, però, in vista del Qatar e del 2026, ci sono giovani talentuosi che potrebbero traghettarla verso nuove vette.

Nell’edizione successiva al 2022, i mondiali si disputeranno proprio negli Stati Uniti, oltre che in Canada e Messico. Per quella data, i giocatori oggi giovani in giro per l’Europa, potrebbero essere al loro massimo.

Del resto, l’arruolamento di calciatori talentuosi da parte della nazionale USA di calcio, continuerà anche in questi anni, basandosi sempre sul criterio della doppia nazionalità, così da spingere i talenti ad adottare quella statunitense.

Leggi anche >>> Inter cambio logo: c’è la data ufficiale e il video del club

Leggi anche >>> Il Chelsea alza il muro: Tuchel dà un segnale agli inglesi

I più talentuosi giocatori americani in Europa

pulisic nazionale usa
Christian Pulisic giocatore del Chelsea e della nazionale USA (Getty Images)

Diversi sono i giocatori americani in Europa, che nei prossimi anni possono portare in alto la nazionale americana. Su tutti, svetta Christian Pulisic del Chelsea. Questi ha 22 anni appena, ed è un perno dell’attacco dei blues, già con Lampard e poi anche con Tuchel. Inoltre è stato uno dei più pagati giocatori da parte di Abramovic.

Dietro Pulisic, c’è Sergino Dest, di proprietà del Barcellona e esploso nella scorsa stagione all’Ajax. Il terzino destro, all’occorrenza anche sinistro, ha da poco segnato il primo gol con la nazionale di calcio USA, una perla di rara bellezza.

Ancora, c’è Giovanni Reyna del Borussia Dortmund, che ad appena 18 anni, guida la trequarti offensiva dei tedeschi, alle spalle del lanciatissimo Haaland. In Italia, da settembre è approdato Weston McKennie, centrocampista della Juventus, che ha ben impressionato fino ad ora.

Altri sono anch’essi in rampa di lancio per fare grande la nazionale americana di calcio, in Germania ci sono Sargent del Werder Adams del Lipsia, in Francia il figlio d’arte Weah, e ancora Horvath del Brugges e Konrad del Barcellona. Se anche questi esploderanno come gli altri, ecco che allora la nazionale degli USA potrà fare molto bene già nel 2022 in Qatar, e soprattutto in casa nel 2026.