Turchia, la nazionale avverte l’Italia: a Euro 2021 ci sarà da lottare

turchia nazionale
Nazionale della Turchia (Getty Images)

La nazionale della Turchia sarà il primo avversario dell’Italia a Euro 2021, e sta viaggiando alla grande nelle qualificazioni mondiali.

Il cammino della nazionale italiana allenata da Roberto Mancini a Euro 2021, inizierà a Roma contro la Turchia. Proprio la nazionale turca, sta viaggiando a grandi ritmi verso il mondiale del 2022 in Qatar, dopo le prime due vittorie contro Olanda e Norvegia.

La squadra allenata da Senol Gunes, ha incredibilmente battuto in casa gli Orange per 4-2, grazie alla tripletta di Burak Yilmaz, esperto attaccante del Lille, e al gol di Calhanoglu del Milan. A nulla è servito l’1-2 olandese con Klaassen e De Jong.

Contro la Norvegia di Haaland, poi, il dominio della Turchia è stato ancora più imponente, con il risultato già sul 2-0 dopo 28 minuti di gioco. Nel secondo tempo è arrivato anche il gol del 3-0.

Leggi anche >>> Euro 2021, ostacolo Turchia per gli Azzurri: i top player e gli “italiani”

Leggi anche >>> Fenerbahce preso Sarri: clamorosa indiscrezione dalla Turchia

Turchia, tutti i numeri della squadra di Senol Gunes

calhanoglu turchia
Hakan Calhanoglu giocatore del Milan e della Turchia (Getty Images)

La Turchia, difficilmente è stata forte in passato, con pochi picchi nella sua storia internazionale. Tuttavia, negli anni 2000 non sono mancate le soddisfazioni per i turchi, con il terzo posto nei mondiali di Corea e Giappone del 2002, e le semifinali all’Europeo in Austria e Svizzera del 2008.

Ad oggi, la nazionale di Gunes può contare sui già citati Yilmaz, punto di riferimento offensivo, sia per i gol che per la sua esperienza, e su Calhanoglu del Milan, che senza dubbio è il calciatore più dotato tecnicamente, e difatti il più forte della Turchia, attorno al quale si basa il sistema di gioco della squadra.

Così come Yilmaz, anche Yusuf Yazici gioca nel Lille e nella nazionale turca, a supporto proprio dell’attaccante. Quest’anno ha già segnato 7 gol in Ligue 1 e lo stesso ha fatto in Europa League. Inoltre, da segnalare anche la presenza di Muldur del Sassuolo e di Soyuncu del Leicester, tra i migliori della rosa del CT turco Gunes.

La nazionale di calcio della Turchia, dunque, prova a prendersi di diritto e da prima il posto ai prossimi mondiali del 2022 in Qatar. In più, prova a mettere paura anche all’Italia di Mancini, che deve essere conscia di affrontare a giugno un avversario di primo livello.