Calciomercato Napoli: l’asse con il Verona promette colpi e spettacolo

Giuntoli
Giuntoli (GettyImages)

Il Napoli alle prese con la programmazione del calciomercato estivo. Si valuta una nuova pista, che ancora una volta porta a Verona.

Il Napoli guarda alla prossima stagione e prepara le mosse per il calciomercato estivo. Si è tanto parlato in questa ultima settimana di rifondazione, di una rosa che potrebbe vedere numerosi calciatori partire, alcuni anche a sorpresa. Si è fatto addirittura il nome di Osimhen che con la giusta offerta potrebbe lasciare Napoli, ma si sa, sono tutte voci, tutte supposizioni. Al momento, quel che sembra vero è che Giuntoli stia lavorando sottotraccia, ancora una volta per un profilo in forza al Verona.

Il calciomercato del Napoli, quindi, potrebbe passare ancora una volta per Verona, con la formazione veneta, vera e propria rivelazione del campionato, con i suoi campioni in erba ed il suo gioco sempre propositivo. Il profilo identificato potrebbe essere Antonin Barak, centrocampista d’attacco, che in questa stagione sta davvero facendo la differenza a suon di gol ed assist. Giuntoli, insomma, dopo Zaccagni potrebbe puntare il secondo calciatore di casa Juric.

Calciomercato Napoli: l’offerta al Verona per Zaccagni per la prossima stagione

Antonin Barak
Antonin Barak (GettyImages)

L’offerta per Zaccagni era già arrivata a gennaio. Il Napoli, in occasione del calciomercato invernale, aveva fatto pervenire al Verona una offerta da 10 milioni di euro per assicurarsi le prestazioni dell’ottimo calciatore gialloblu. L’offerta, secondo rivelazioni di quelle settimane, sarebbe anche stata accettata, ed al momento si attenderebbe una risposta definitiva da parte del calciatore per chiudere la trattativa. Ma oggi si parla anche di Barak.

Il Calciomercato del Napoli mostra dunque un asse di ferro con Verona, in questi ultimi tempi vero e proprio contesto sforna talenti. La visione e la progettazione della società veronese, insieme alla guida tecnica di Ivan Juric, hanno portato risultati stupefacenti. Giuste intuizioni di mercato, ottimo rendimento dei profili acquistati e risultati che mostrano quanto di buono si sia fatto e si stia ancora facendo in casa veronese.