Raiola lancia Pogba sul mercato: duro attacco al Manchester United

Raiola Pogba Manchester mercato
Raiola chiude le porte al Manchester: Pogba è sul mercato (Getty Images)

Mino Raiola infiamma il mercato e attacca il Manchester United sul tema Pogba. Parole dure del procuratore che chiude i rapporti con i Red Devils.

Il Manchester United e Paul Pogba sono ai ferri corti, e l’annuncio di Mino Raiola scatena le pretendenti sul mercato. Parole dure quelle del procuratore, che ha attaccato i Red Devils in maniera diretta e definitiva. Il contratto dell’ex Juve è in scadenza fra un anno, e la prospettiva di perderlo a zero preoccupa il club. Una eventualità che si è trasformata in certezza dopo le parole di Raiola, che spegne qualsiasi comunicazione con il club.
In una intervista a The Athletic, ha analizzato il futuro del campione del mondo con la Francia, parlando degli scenari futuri.

“Sul rinnovo di Pogba il discorso è molto semplice. Non serve Raiola per piazzarlo eventualmente sul mercato. Basterebbe mio nipote di 5 anni per trovare una sistemazione di livello ad un calciatore così”. Stoccata e apertura al mercato in un colpo solo. Il futuro di Pogba al Manchester United sembra ormai segnato e dopo l’attacco a Ferguson, accusato di non aver mai considerato il suo assistito, arriva un messaggio per il club. “Quando Pogba andò via fu una cosa normale. Non era considerato da Ferguson, e io so solo che al suo ritorno la proprietà mi disse che sul calciatore avevo ragione io”. Parole durissime però anche per il club.

Leggi anche: Raiola, tifosi del Milan in rivolta per il rinnovo di Donnarumma

Pogba e il Manchester United, Raiola chiude i rapporti e apre al mercato: “Di loro non me ne frega niente”

Raiola Pogba Manchester mercato
Raiola e il Manchester: il caso Pogba scatena il mercato (Getty Images)

Attacco frontale da parte di Raiola al Manchester. Il tema Pogba è da mesi, forse anni al centro del dibattito in casa Red Devils. La sua esperienza non è mai stata vissuta in maniera serena, e il procuratore chiude definitivamente le porte per il rinnovo e apre quelle del mercato. “Del Manchester United non me ne frega niente – ha dichiarato il procuratore – perché mio nipote di 5 anni impiegherebbe un minuto per trovargli un posto in uno dei migliori club europei. Non farò più affari di mercato con il Manchester? Nessun problema, sono indipendente”.

Una pietra tombale su un rinnovo che non arriva e probabilmente non si chiuderà mai. Il francese è quindi automaticamente messo sul mercato. Le pretendenti non mancano e la situazione è ormai chiara. Lo United può scegliere di portarlo fino alla scadenza prevista per giugno 2022 o provare a monetizzare nella prossima estate.

E’ forse la strada più percorribile, ma il prezzo sarà inevitabilmente più basso e oggetto di riflessioni da parte degli altri club. Potrebbero quindi entrare nell’affare una serie di scambi. Con la Juventus, o magari con il Real Madrid e il Psg. La pista è calda e già nei prossimi mesi potrebbe trasformarsi nella trattativa più calda dell’estate.