Juve e Napoli, storia infinita: nuovo rinvio? Le reazioni dei tifosi

Juventus Napoli rinvio
Juventus Napoli, l'Asl potrebbe bloccare i bianconeri (Getty Images)

Il recupero fra Juve e Napoli, previsto il 7 aprile, rischia di essere nuovamente soggetto ad un nuovo rinvio dopo i casi di Covid nel gruppo bianconero. Una storia infinita per un match che non trova pace.

Juve – Napoli non s’ha da fare. Ci scuseranno gli amanti della grande letteratura italiana per la citazione. La storia del match fra i bianconeri e i partenopei sembra però infinita. Dopo il rinvio alla terza giornata e un caos finito in tribunale, è stata trovata collocazione per il match dell’Allianz Stadium. La data del 7 aprile rischia però di slittare nuovamente a causa dei contagi che hanno colpito il gruppo di Pirlo. Dopo Demiral anche Bonucci è risultato positivo al Covid, e l’emergenza potrebbe allargarsi e creare un terremoto nei calendari e in tante squadre, che hanno i calciatori reduci dai match in nazionale.

E’ così, e verrebbe da dire che forse sarebbe anche corretto fare una profonda riflessione. Il 3 ottobre del 2020 l’Asl di Napoli fermò la squadra, altrimenti diretta a Torino per giocare con la Juve. Erano due i calciatori positivi in un gruppo che avrebbe dovuto fare a meno di Elmas e Zielinski. La Asl 1 dispose per lo staff tecnico e i giocatori l’isolamento fiduciario e la quarantena di 14 giorni, e il match di fatto saltò. Lo stesso numero di calciatori sono indisponibili adesso in casa Juve. Un dato che fa riflettere sulla disparità nella gestione del Protocollo, e che potrebbe allertare anche l’autorità sanitaria locale di Torino.

Intanto per la giornata di sabato è previsto il derby, che rischia di diventare l’ennesimo rinvio per i granata e per la Juve, che solo 4 giorni dopo sarà chiamata ad ospitare il Napoli. Le notizie dei contagi Covid in casa bianconera, non fanno ben sperare.

Leggi anche: Festa in casa McKennie, in arrivo sanzioni dalla Juve: le reazioni

Juve e Napoli rischiano un nuovo rinvio: le reazioni dei tifosi

Juve e Napoli è una storia infinita, passata dal campo alla Figc, fino ai tribunali, e ad un probabile nuovo capitolo. I tifosi chiedono un trattamento paritario dopo il rinvio nel mese di ottobre in cui il Napoli aveva in rosa due calciatori positivi al Covid. Lo stesso numero delle assenze legate ai contagi che incassa Pirlo, dopo le notizie relative a Bonucci e Demiral.

Quella sentenza fece infatti giurisprudenza, e portò ad un caos e a nuove battaglie fra club, in cui sono ancora adesso coinvolti Cairo e Lotito. I tifosi iniziano a chiedersi quindi se ci sia il rischio di un nuovo rinvio, che non è forse necessario, ma che potrebbe profilarsi all’orizzonte.

In molti preferirebbero una scelte simile a quella presa dall’Asl di Napoli, e chiedono pari diritti in un campionato fortemente condizionato dall’emergenza sanitaria.

In casa Napoli invece si attende con serenità la decisione. I calciatori tornati dalla nazionale sono risultati tutti negativi dopo i controlli effettuati in giornata. Lo ha chiarito una nota del club. I tifosi però vorrebbero però finalmente incrociare il cammino dei bianconeri. E non ci sarebbe momento migliore visto il caos creato dalla festa in casa McKennie e il timore di un focolaio.