Aguero, il fascino della Premier League: un club inglese in pole sul Kun

aguero premier league
Sergio Aguero resterà in Premier League (Gettyimages)

Sergio Aguero al termine della stagione lascerà il Manchester City, ma potrebbe restare in Premier League: la sua vittima preferita tenta il colpo. 

Pochi giorni fa, in seguito al suo primo gol in Premier League in questa stagione, il Manchester City ha comunicato che Sergio Aguero non rinnoverà il suo contratto. A fine campionato, l’attaccante argentino lascerà i Citizens dopo 10 anni e oltre 250 reti. A livello nazionale è riuscito a conquistare svariati titoli, tuttavia l’impresa non è riuscita in Europa. Ma la stagione ancora non è terminata ed il Manchester City è in piena lotta in Champions League.

El Kun vuole continuare a giocare ad alti livelli. Non ha assolutamente intenzione di lasciare il Vecchio Continente e vuole restare protagonista in un club ambizioso. Secondo i media inglesi, una squadra già avrebbe puntato gli occhi su Aguero ed è la favorita ad accaparrarsi l’accordo con il giocatore.

Leggi anche >>> Aguero via dal Manchester City: per la Juve è più di una idea

Premier League, Chelsea su Aguero: è la vittima preferita del Kun

aguero chelsea premier league
Sergio Aguero in un match contro il Chelsea (Gettyimages)

Secondo quanto riportato da Sky Sports UK, il Chelsea vorrebbe ingaggiare Sergio Aguero per la prossima stagione e avrebbe una posizione avvantaggiata rispetto alle concorrenti, poiché l’argentino non vuole lasciare la Premier League. El Kun vuole continuare a vivere nel Regno Unito e proseguire la sua carriera vincente nel campionato inglese.

E’ particolarmente curioso il dato che lega l’attaccante del City con i Blues. Infatti, Aguero ha segnato 15 reti al Chelsea, giocando 21 partite. La squadra londinese è la vittima preferita del centravanti, al pari del Newcastle, contro il quale ha messo a segno lo stesso numero di gol in esattamente 15 gare.

Dunque, l’allenatore dei Blues Thomas Tuchel vuole acquistare la minaccia numero uno ed assicurarsi che El Kun non segni più contro la sua squadra. Allo stesso tempo, di recente il tecnico tedesco ha elogiato l’attaccante ma non ha voluto parlare di mercato: “Non parlerò dei giocatori avversari“.