Mourinho già scalpita dopo l’esonero: “Non mi serve una vacanza”

Mourinho
Mourinho (GettyImages)

Niente vacanza Josè Mourinho dopo l’esonero dalla panchina del Tottenham lancia già messaggi ai giornalisti.

Nemmeno il tempo di svuotare il suo armadietto a Londra, sponda Tottenham, dove soltanto ieri è stato esonerato dalla guida tecnica della squadra, e già si lancia in dichiarazioni ammiccanti, misteriose, assolutamente imperdibili ai giornalisti che l’hanno intercettato all’uscita del centro sportivo. Josè Mourinho è cosi, prendere o lasciare. Nessuna dichiarazione sull’esonero ma una certezza, niente vacanza.

Non ha bisogno di vacanze, dice Josè Mourinho ai giornalisti che l’hanno incrociato all’uscita del centro sportivo del Tottenham. Resto nel mondo del del calcio, sono sempre qui, ha aggiunto il tecnico di Setubal. Chiaramente, oggi, Josè Mourinho dopo l’esonero, è sul mercato, libero, a disposizione, senza nessuna intenzione di prendersi una vacanza, non è certo una cosa che passa in secondo piano. Molti top club sono, ad oggi, sono alla ricerca di una guida tecnica.  Quale guida migliore.

Leggi anche >>> Mourinho esonerato dal Tottenham: continua la maledizione del triplete

Leggi anche >>> Mourinho: Mai alla Juve, ma c’è un pericoloso precedente

Mourinho già scalpita dopo l’esonero: altro che vacanza i top club fiutano la grande occasione

Mourino esultanza
Mourinho esultanza (GettyImages)

Josè Mourinho resta sempre lo “special one”, quello delle imprese impossibili, quello delle grandi vittorie ed anche dei grandi fallimenti, perchè no. Il Tottenham l’unica squadra lasciata senza nemmeno un trofeo, questo è davvero un record negativo per il portoghese, ma l’esonero di ieri, dopo di cui non ha intenzione di prendersi una vacanza, ha chiuso questa storia professionale, cominciata quasi per caso, e forse, mai del tutto decollata, il futuro, ha di certo in serbo un nuovo grande progetto per Josè da Setubal.

Molte le squadre, tra quelle definite top, al momento senza una guida tecnica per la prossima stagione, Superlega permettendo. Bayern Monaco, qualche big inglese al momento non certa del proprio allenatore, comprendendo anche qualche vecchia fiamma di Josè Mourinho che di stare in vacanza, dopo l’esonero,  proprio non ha alcuna intenzione. In Italia perchè no la Juventus, anche se il portoghese ha sempre negato la possibilità di poter un giorno allenarla, e poi, chissà, di certo uno come De Laurentiis certe occasioni potrebbe fiutarle, come successe con Carlo Ancellotti, chissà.