Celtic e Rangers in Premier League: i casi simili nel mondo del calcio

celtic rangers premier league
Celtic e Rangers in Premier League, non è un caso unico (Gettyimages)

La Premier League apre all’iscrizione al campionato di Celtic e Rangers: i grandi club vogliono modificare la struttura del campionato, introducendo stranieri. Ma non è un caso unico al mondo. 

E’ tempo di rivoluzione in Inghilterra. La Premier League potrebbe accogliere Celtic e Rangers per aumentare la spettacolarità di un campionato già di per sé ricco di qualità. Infatti, secondo quanto riporta il quotidiano britannico The Sun, i sei club che hanno aderito alla nascita della Super League vorrebbero modificare la struttura della massima competizione inglese. Uno dei suggerimenti proposti ai piani alti della Premier League è proprio quello di allargare l’iscrizione alle due storiche società scozzesi.

Le due squadre dell’Old Firm sarebbero entusiaste, poiché aumenterebbero il proprio livello e riuscirebbero ad incuriosire e appassionare fan di tutto il mondo. D’altra parte, anche in Scozia ne sarebbero felici, poiché si metterebbe un punto al dominio di Celtic e Rangers nella Scottish Premiership.

Leggi anche >>> Nomi calciatori: comici o impossibili anche per i telecronisti

Celtic e Rangers come lo Swansea: la Premier League apre alle scozzesi

Australia campione d’Asia nel 2015 (Gettyimages)

L’apertura a club stranieri, non è una novità per il campionato inglese. Già lo Swansea City – club gallese – partecipa ai tornei inglesi. Attualmente è in Championship, ma nello scorso decennio è stato protagonista nella massima serie e addirittura riuscì a centrare la qualificazione in Europa League vincendo la Coppa di Lega.

In giro per il mondo, invece, sono diversi i casi alcune società appartenenti a Paesi o Federazioni minori, si iscrivono a tornei “stranieri”. Basti pensare al glorioso AS Monaco, che ha sede nel Principato di Monaco, ma disputa regolarmente la Ligue1 ed è spesso ai vertici del campionato. O ancora, il Vaduz – società calcistica liechtensteinese con sede nella capitale del Principato – il quale attualmente gioca in Super League in Svizzera, nella massima serie.

Ma c’è un caso anche in Serie A femminile. Infatti, la San Marino Academy è regolarmente iscritta ai tornei della FIGC e attualmente è penultima nel massimo campionato italiano di calcio per donne, dopo aver conquistato nella scorsa stagione la storica promozione.

Infine, per aumentare il proprio livello e migliorare sotto il profilo tecnico, la Federcalcio Australiana è associata alla Confederazione Asiatica del Calcio e di fatto, partecipano a tutte le competizioni Orientali. L’Australia dal 2006 disputa la Coppa d’Asia e le qualificazioni ai Mondiali contro le rappresentative asiatiche.