Bologna, il mercato è scritto: il futuro di Mihajlovic non ancora

bologna mercato mihajlovic
Esultanza dei giocatori del Bologna (Getty Images)

L’incontro tra Saputo e Mihajlovic ha prodotto le linee future per il mercato del Bologna. Ci sono notizie buone e cattive.

Era tanto atteso il ritorno in Italia di Joey Saputo, presidente del Bologna, per parlare con Mihajlovic e redigere il futuro e il mercato del club. Difatti, sono entrambi stati tracciati, con notizie sia buone che cattive.

Ai tifosi rossoblù, come del resto al tecnico serbo, piacerà sicuramente il si del proprietario canadese sull’acquisto di un nuovo centravanti, capace di poter dare quella forza offensiva e sotto porta che al momento manca.

Come cattive notizie, però, è che il mercato in entrata del Bologna di Mihajlovic, può avvenire solo se viene sovvenzionato dalla partenza di ben 2 big. Questo, chiaramente, tiene in apprensione i tifosi, e fa si che l’allenatore si guardi intorno.

Leggi anche >>> Spezia, è incubo retrocessione: il calendario non aiuta

Leggi anche >>> Liverpool, super gol di Salah: è record con i Reds – VIDEO

Bologna, chi viene e chi parte

arnautovic bologna
Marko Arnautovic con la maglia dell’Austria (Getty Images)

Il risultato dell’incontro tra Saputo e Mihajlovic, quindi, ha trascritto nero su bianco il mercato del Bologna, e forse anche il futuro del tecnico. Partendo dagli acquisti, la punta tanto voluta sembra essere individuata nel profilo di Marko Arnautovic, oggi in Cina allo Shangai Port.

L’ex meteora dell’Inter post triplete, nonostante il talento non ha mai saputo fare più di 12 gol in campionato, da quando ha lasciato il Twente, club che lo ha lanciato nel calcio mondiale. Tuttavia, piace a Mihajlovic, al quale se non si riuscisse ad arrivare sull’austriaco, vorrebbe avere Simeone o Scamacca, con quest’ultimo però ambito dai grandi club di A.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mattias Svanberg (@mattiasvanberg)

Riguardo invece le cessioni, 2 big potranno sovvenzionare l’acquisto della prima punta. Tomiyasu, Svanberg, Dominguez, Orsolini, Barrow, sono questi i nomi più caldi dei calciatori che potrebbero salutare il Bologna a fine stagione.

Con due addii illustri, però, potrebbe andare via anche Mihajlovic, che si guarda attorno. Inutile dire, che all’ex giocatore della Lazio, piacerebbe tanto andare sulla panchina oggi di Simone Inzaghi, il quale non ha ancora rinnovato. Su di lui, ci sarebbero anche la Roma e il Napoli, che guardano al tecnico serbo come ultima chance per i loro piani.

Il futuro e il mercato del Bologna, quindi, sono stati decisi. Indipendentemente dalla permanenza di Mihajlovic, due big partiranno per rendere le casse del club più ricche, e sovvenzionare un colpo in attacco. Certamente, senza l’attuale allenatore, la squadra potrebbe disunirsi e perdere la buona rotta che ha avuto negli ultimi due anni.