Carabao Cup, la finale è City-Tottenham: Mason al primo snodo cruciale

finale carabo cup
Zinchenko e Kane a contrasto (Getty Images)

La finale di Carabao Cup vede affrontarsi City e Tottenham. Da una parte i padroni del torneo, dall’altra una squadra in rivoluzione.

La finale di Carabao Cup si preannuncia scoppiettante. Vedrà di fronte Manchester City e Tottenham, con la squadra di Guardiola favorita, anche per via delle innumerevoli vittorie degli ultimi anni.

Negli ultimi 7 anni, infatti, a partire dal 2013/2014, il City ha vinto per 5 volte, con solo Chelsea e United che sono riuscite a toglierle lo scettro di campione. Tuttavia, quest’anno, a differenza degli altri, la finale si gioca ad aprile e soprattutto Guardiola e i suoi sono concentrati anche sulla semifinale di Champions League col PSG.

Passando al Tottenham, l’ultima finale è stata nel 2014/2015, con la sconfitta contro il Chelsea. Invece, la vittoria arrivò nel lontano 2008, in una partita giocata sempre contro i Blues, per i quali segnò Drogba. Ad andare in rete per gli Spurs, invece, furono Berbatov e poi Woodgate ai supplementari.

Leggi anche >>> Cristiano Ronaldo, il contratto con la Juventus vacilla: arriverà il rinnovo?

Leggi anche >>> Champions League: dalla Juventus al Liverpool, quante big a rischio

Tottenham, la rivoluzione è in corso

tottenham mason
Ryan Mason allenatore provvisorio del Tottenham (Getty Images)

Per la finale di Carabo Cup, come detto, il City è favorito sul Tottenham. Questo, non solo per la maggior forza e qualità dei giocatori, ma anche perché gli Spurs stanno attraversando una specie di rivoluzione.

Mourinho, difatti, è stato esonerato perché si è rifiutato di dirigere l’allenamento in seguito all’entrata della società nella Superlega, ed è stato sostituito da Ryan Mason. Questi, ad appena 29 anni si ritrova tecnico del Tottenham, e con una vittoria già all’attivo, quella contro il Southampton di mercoledì.

A farlo penare, però, ci si mette lo stop nella rifinitura di ieri, da parte di Harry Kane, ovvero la stella della squadra. L’attaccante inglese ha segnato 21 gol in Premier League, e sta giocando meravigliosamente in stagione. Chiaramente, se dovesse essere assente, le probabilità di vincere per gli Spurs si abbasserebbero ulteriormente.

La finale di Carabao Cup, dunque, ci dirà di più sull’avventura di Mason sulla panchina del Tottenham. Dall’altra parte, tuttavia, c’è il Manchester City di Guardiola, che nonostante abbia perso l’opportunità di vincere tutti e 6 i trofei di questa stagione, vuole avvicinarsi al meglio e con una coppa in più in bacheca, verso la Champions League.