Arsenal, tre leggende vogliono acquistare il club: i precedenti nel calcio

arsenal henry
Henry vuole acquistare l'Arsenal (Gettyimages)

Tre grandi ex calciatori dell’Arsenal vogliono acquistare il club di Premier League assieme al fondatore di Spotify: altri giocatori che hanno investito i soldi nel calcio. 

Alla Superlega ha aderito inizialmente anche l’Arsenal e non sono mancate le polemiche, come contro qualsiasi altro club fondatore del torneo per “ricchi”. Tra i personaggi illustri che hanno criticato la scelta della società londinese, Thierry Henry ha espresso tutto il suo disappunto nei confronti dei proprietari americani, che avrebbero gestito la questione in modo aziendale, senza tener conto dei valori tradizionali del calcio.

Il presidente dei Gunners Josh Kroenke starebbe pensando già da qualche tempo la cessione della società e solo di recente, uno dei fondatori della piattaforma musicale Spotify ha condiviso sui social la sua intenzione di acquistare le quote del club. Daniel Ek ha dichiarato di aver sempre tifato per l’Arsenal e ora starebbe pensando di presentare un’offerta ufficiale, assieme a tre grandi ex calciatori della squadra: Thierry Henry, Dennis Bergkamp e Patrick Viera.

L’obiettivo principale degli ex compagni Gunners sarebbe quello di creare un gruppo vincente, come quello in cui hanno giocato. Da troppi anni, la formazione londinese non riesce a raggiungere risultati incoraggianti.

Leggi anche >>> Celtic e Rangers in Premier League: i casi simili nel mondo del calcio

Henry proprietario dell’Arsenal? Non è una novità nel calcio

arsenal henry
David Beckham (Gettyimages)

Sono diversi i calciatori che al termine della propria carriera investono il proprio denaro nel mondo del calcio, magari proprio nell’acquisto di quote di una società. Basti pensare a Ronaldo il brasiliano, che nel 2018 ha investito nel Real Valladolid, club della Liga.

Nel 2014, alcuni grandi giocatori ed ex compagni del Manchester United hanno acquistato alcune azioni del Salford City. Phil Neville, Gary Neville, Nicky Butt, Paul Scholes, Ryan Giggs e David Beckham detengono ciascuno il 10% delle quote del club militante nella quarta divisione. Quando investirono 7 anni fa in questa nuova avventura calcistica, la squadra era in settima categoria. Il restante 40% appartiene a Peter Lim, imprenditore sportivo singaporiano, nonché proprietario del Valencia.

Ma lo stesso Beckham, coinvolto in questa grande rimpatriata, ha fondato una franchigia in America che da un paio di stagioni milita in MLS: l’Inter Miami.

Infine, c’è una storia curiosa che riguarda Mohamed Kallon. L’ex giocatore dell’Inter ha acquistato il Sierra Ficheries nel 2002 e successivamente ha cambiato nome alla società, denominandola Kallon FC.