La Juve stecca anche a Firenze: i tifosi esonerano Pirlo e invocano Allegri

Massimiliano Allegri Juve
Massimiliano Allegri, rimpianto della Juve (GettyImages)

Alla Juve chiedono la testa di Pirlo per Allegri. Tifosi stanchi si scatenano sui social e chiedono una piccola rivoluzione.

Il pareggio di Firenze ed ancor più l’ennesima prestazione opaca della Juventus ha scatenato la reazione dei tifosi. La pazienza è finita, il quarto posto a rischio ed una identità ormai inesistente, hanno portato i tifosi, almeno quelli più social a chiedere con insistenza l’esonero di Andrea Pirlo ed il ritorno di Massimiliano Allegri. Questa Juve non decolla, non ha mai dimostrato di essere qualcosa di realmente credibile. I risultati lo hanno dimostrato.

Su social, i sostenitori bianconeri chiedono il ritorno in pompa magna di Massimiliano Allegri, l’uomo che aveva dato alla Juve quella connotazione che tanto piaceva ai tifosi bianconeri. Una squadra pratica, vincente, anche se solo in Italia, con una identità precisa. Pirlo, ancor più di Sarri, ha rotto il giocattolo, è questo ciò che trapela dagli umori dei tifosi, e merita quindi di essere cacciato, considerato quello che oggi rischia la squadra.

Leggi anche >>> Esonero Pirlo, arriva l’annuncio di Paratici: la Juve ha deciso

Leggi anche >>> Juventus, probabili dimissioni per Agnelli: Allegri si allontana

La Juve stecca anche a Firenze: tweet al veleno su Pirlo e Allegri ma anche tanta ironia

Andrea Pirlo
Andrea Pirlo (GettyImages)

Sui social abbonda la critica ad Andrea Pirlo, in favore del ritorno di Massimiliano Allegri sulla panchina della Juve. Ma non è tutto, a pungere è anche l’ironia, la tanta ironia da parte di tifosi bianconeri e non, circa gli atteggiamenti e le dichiarazioni passate, dell’ambiente bianconero, che oggi, alla luce dei risultati ottenuti con l’ex campione del mondo in panchina, mettono di fronte ad obbligate riflessioni. Assolutamente obbligate.

I tifosi della Juve, dunque, hanno detto basta ad Andrea Pirlo, in nome di un progetto mai decollato, mai sentito, mai del tutto affermatosi nella mente e nei cuori della tifoseria. Massimiliano Allegri incarna ancora per molti l’idea suprema del tecnico bianconero. Pacatezza, quando serve, carattere, stile, tutti aspetti dettati e scartati in base alla propria convenienza dagli stessi tifosi. Il tifo è anche questo, proteste, debolezze e quell’insana convinzione di essere sempre e comunque dalla parte della ragione.