Giovani portieri, altri gioielli per le casse italiane – VIDEO

Vicario blocca - getty images
Vicario ha ben sostituito Cragno sino al Cagliari - Getty images

Giovani portieri già pronti per la Serie A? Nella prossima stagione probabilmente una nuova linea verde sarà il trend per il campionato.

Affidarsi ai giovani portieri può essere un’arma spesso a doppio taglio. Da una parte c’è la necessità di abbattere i costi e, dunque, lanciare i propri talenti. Dall’altra, invece, c’è il rischio di perdere qualche punto prezioso con peccati di gioventù e inesperienza. Il rischio, come in tutto, c’è e sta alle società doverlo affrontare, ma mai come ora l’Italia abbonda di talenti in porta. Dopo anni di appelli agli estremi difensori stranieri, le società possono tranquillamente affidarsi a guardiani in età con sommo stupore.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Il mercato può muovere diversi elementi

Prendiamo ad esempio il Cagliari, che ha già in casa il sostituto di Alessio Cragno. Guglielmo Vicario è già un prospetto interessante, ha fatto vedere buone cose a Perugia in Serie B, e alla prima in Serie A si è presentato con una gran parata contro l’Inter. È il portiere dei sardi per il futuro, anche al di là della categoria, può raccogliere un’eredità pesante ma con scrupolo e coscienza.

Chi sta stupendo in Serie B ed è pronto per la massima serie è il portiere dell’Under 21 Marco Carnesecchi. Proprietà Atalanta, era stato prima a Trapani in prestito, ora a Cremona. L’impressione è che l’Atalanta, tra un paio di anni, avrà il portiere del futuro. Reattivo, scaltro, para rigori: tra i giovani portieri, forse è il migliore.

https://twitter.com/DAZN_IT/status/1379090931773812738

 

Tra belle promesse e realtà non mantenute

Carnesecchi Getty Images
Giovani portieri per il futuro: su Carnesecchi si sprecano le lodi – Getty Images

Un caso a parte è quello di Samuel Perisan, estremo portiere ora al Pordenone. Di proprietà Udinese, sta convincendo in Serie B con buone parate e una necessaria solidità. Sa di essere un predestinato, un altro estremo difensore uscito con grandi risultati da un settore giovanile che ha prodotto già Alex Meret e Simone Scuffet.

Perisan tra i giovani portieri è quello che, paradossalmente, non ha fretta. A Udine per fare il titolare sa che dovrà liberarsi la casella occupata da Juan Musso, il calciomercato darà ulteriori novità a riguardo.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Una squadra italiana ha addirittura quattro potenziali titolari

In evidenza ci sono anche gli estremi difensori che sembrano aver bloccato la loro crescita. Il caso più eclatante è quello di Alessandro Plizzari, ora alla Reggina. Era un predestinato, qualcuno addirittura lo definiva migliore di Gigio Donnarumma (si esagera, spesso e volentieri, guardando i prospetti del futuro).

Un prestito alla Ternana, poi uno al Livorno e quello alla Reggina, che è tornata a volare in campionato… ma con Nicolas in porta. Ha bisogno di continuità e di migliorare. Perché tra i pali ha del potenziale, ma nelle uscite deve migliorare moltissimo.

Ai giovani portieri vanno dati strumenti e mezzi per emergere. A volte serve la fiducia, a volte anche dei preparatori bravi a capirne le potenzialità e a limitarne gli errori decisivi nelle gare che contano.