Calciomercato, Aguero e il Barcellona più vicini: ci sono le prove

aguero barcellona
Sergio Aguero cercato dal Barcellona (Getty Images)

Aguero e il Barcellona hanno avuto i primi contatti ufficiali. Finalmente, dopo tanto parlare, ecco le prove che tutti aspettavano.

Il mercato non si ferma mai e nonostante Aguero sia concentrato nel finale di stagione col Manchester City e sull’ultimo atto della Champions League contro il Chelsea, ecco che ha avviato tramite il suo entourage i primi contatti col Barcellona.

Il club di Laporta, infatti, vuole tenersi stretto Messi, cercando di allontanare le mire del PSG, e prendendo El Kun, certamente darebbero non solo un compagno di nazionale alla Pulce, ma anche un amico. I due in effetti sono da anni inseparabili nei ritiri in con l’Argentina.

Un altro motivo che spinge il Barcellona a prendere Aguero, è sicuramente il fatto che lui sia un free agent, cioè un giocatore a parametro zero, il quale tra l’altro ha da tempo annunciato l’addio al City. Chiaramente un calciatore preso senza moneta ferire, se non quella dell’ingaggio, fa risparmiare enormemente un club in grave crisi finanziaria, come quello blaugrana.

Leggi anche >>> Liga, Barcellona-Atletico e Real-Siviglia: giornata decisiva per il titolo

Leggi anche >>> Roma, Pau Lopez si opera e dice addio ai giallorossi

Aguero, la statua può attendere

aguero statua
Sergio Aguero con la Carabo Cup (Getty Images)

La notizia di un possibile trasferimento di Aguero al Barcellona è ormai nell’aria da tempo, e non fa scalpore il primo contatto esplorativo vero e proprio tra i blaugrana e l’entourage del calciatore. Certamente, però, il City ci rimetterà non poco, visto quanto ha dato l’argentino negli anni.

Con 258 gol in 357 presenze, El Kun è uno dei più prolifici bomber della storia della Premier League. Per questo, quando è stata ufficializzata la sua partenza, i Citizens hanno ben pensato di costruirgli una statua all’interno dell’Etihad Stadium.

A questo, Aguero ha risposto che lui non ha niente da dire in merito, sicuramente è contento della possibile costruzione della scultura a lui dedicata, ma al momento è concentrato sul finale di stagione.

Il City deve ancora conquistare il campionato, anche se manca solo un risultato utile nelle prossime partite di Premier, poi ci sarà la Champions League in una finale tutta inglese col Chelsea. Insomma, il trasferimento di Aguero al Barcellona, può attendere così come la statua.