Liga, Barcellona-Atletico e Real-Siviglia: giornata decisiva per il titolo

Liga barcellona atletico real
Il Barcellona, che medita il sorpasso sull'Atletico Madrid (Getty Images)

La Liga volge al termine e non è mai stata così in bilico: Barcellona, Atletico, Real e Siviglia si contendono il titolo e si affronteranno nella prossima giornata. Chi ci arriva meglio?

Quattro squadre in sei punti per provare a vincere il titolo. Accade nella Liga, che lascia i giochi aperti all‘Atletico e al Real, oltre che al Barcellona e al Siviglia. La trentacinquesima giornata, che inizierà sabato, mette una difronte all’altra proprio le prime 4 del campionato spagnolo. Sarà di sicuro lo snodo più importante nella Liga, in cui regnano equilibrio e spettacolo. Le quattro squadre in testa hanno staccato di gran lunga le avversarie. Lo testimonia la differenza di punti fra il Siviglia, quarto con 70 lunghezze, e la Real Sociedad, quinta con ben 17 punti di ritardo.

Tutto aperto quindi, e tutto pronto per due partite che creano una attesa spasmodica fra i tifosi spagnoli. Sabato sarà infatti il turno dell’Atletico Madrid, che in casa del Barcellona con un successo potrebbe davvero ipotecare la vittoria. Simeone però farà visita ad una squadra in forma, che con i tre punti potrebbe scavalcare proprio i Colchoneros. Domenica invece un Real Madrid con addosso le scorie della Champions se la vedrà con il Siviglia che è al bivio. Vincere vorrebbe dire continuare a sognare. In caso di una sconfitta allo stadio Alfredo Di Stefano, sarebbe addio ai sogni di gloria e rush finale da protagonista per Zidane, che ora ha solo la vittoria nella Liga per salvare la stagione. Ma fra i 4 club, chi ci arriva meglio?

Liga, una poltrona per 4: Barcellona, Real, Atletico e Siviglia si affrontano nella prossima giornata

Zidane
Zidane si gioca la Liga con Barcellona e Atletico (Getty Images)

Tutto in 90 minuti. Sono quelli della trentacinquesima giornata, che potrebbe decidere la Liga. Le quattro candidate al titolo si affronteranno in due confronti diretti che potrebbero decidere la corsa per il primato. Il Real Madrid potrebbe essere l’ago della bilancia, perché ospiterà il Siviglia in casa, e con una vittoria estrometterebbe gli avversari dalla corsa alla vetta della classifica. Zidane sa di avere un solo risultato disponibile, e nonostante sia imbattuto da diverse gare in Spagna, non è in un momento favorevole.

Sergio Ramos è ancora lontano dalla forma migliore, e contro il Chelsea gli spagnoli hanno dimostrato di soffrire i ritmi alti. Sabato invece i riflettori si accenderanno al Camp Nou. Il Barcellona ospita un Atletico Madrid che dopo una cavalcata interessante si trova in difficoltà. Joao Felix sembra l’ombra di se stesso, e Simeone anche a Bilbao ha incassato una sconfitta che testimonia le difficoltà dell’ultimo periodo. Discorso inverso per i Blaugrana. Koeman è partito male e con tanti punti interrogativi. Nell’ultimo periodo però ha rosicchiato punti e certezze ai Colchoneros, e medita il sorpasso. Saranno 180 minuti di fuoco, che potrebbero regalare già i primi verdetti. Non resta che goderseli e poi attendere l’estete, che per tutti e 4 i club potrebbe portare rivoluzioni e colpi di mercato