Esonero Pirlo, niente Allegri o Zidane: alla Juve arriva lui

Andrea Pirlo - Getty images
Andrea Pirlo perplesso, una stagione da 6 per sua stessa ammissione - Getty Images

Ultime due partite della stagione per cercare di raddrizzare un’annata nata, e sviluppatasi, con mille difficoltà. In casa Juve la concentrazione è massima per questo finale, con Pirlo sempre a rischio esonero e un outsider che spunta per la panchina bianconera.

Finale di Coppa Italia mercoledì sera al Mapei di Reggio Emilia. Finale di campionato, e di stagione, domenica contro il Bologna, con una qualificazione in Champions League ancora tutta da conquistare. In casa Juventus l’attenzione, e la tensione, è massima in vista di queste ultime due gare che potrebbero parzialmente salvare, o definitivamente rovinare, un’intera annata calcistica. Grazie al mezzo passo falso di ieri di rossoneri gli uomini di Pirlo ancora sperano nella Champions, ma dovranno necessariamente vincere e sperare che una tra Napoli e Milan non ottengano i tre punti dalle rispettive gare.

Leggi anche–> Ronaldo addio, il video svela il suo futuro?

Poi, comunque andrà a finire, sarà tempo di bilanci ovvi e inevitabili. Mister Pirlo rimane a rischio esonero, e anche in caso di bottino pieno tra mercoledì e domenica il suo futuro pare ormai segnato. Se fino a qualche giorno fa si era parlato di testa a testa tra Allegri e Zidane per la successione di Pirlo, ora spunta un outsider la cui candidatura sembra più seria del previsto: Rino Gattuso.

Esonero Pirlo, arriva Gattuso? Valutazioni Juve

Un altro ex centrocampista rossonero alla guida della Juventus. Questo il clamoroso scenario che potrebbe crearsi da qui alle prossime settimane. Gattuso ha un contratto in scadenza con il Napoli e il rinnovo sembra ormai naufragato. Per Ringhio si era parlato insistentemente di Fiorentina, ma nelle ultime ore il suo nome è tornato prepotente in orbita Juve.

Leggi anche–> Serie A: corsa alla Champions League e classifica avulsa

Allegri infatti sembra ormai destinato al Real Madrid, Zidane potrebbe ereditare da Deschamps la guida della nazionale francese. Ai bianconeri, quindi, rimarrebbero poche alternative e Gattuso, tra i tecnici disponibili, rappresenta forse il miglior profilo per tornare a competere per i vertici della Serie A.