Kane via dal Tottenham, offerte folli dalla Premier: cifre enormi

Un paio di giorni fa Harry Kane avrebbe ufficialmente comunicato al Tottenham la sua volontà di essere ceduto la prossima estate. Il numero 10 degli Spurs sogna una nuova avventura, ma il suo futuro potrebbe rimanere in Premier League. Le due di Manchester mettono sul piatto cifre astronomiche.

Sarà con tutta probabilità uno dei nomi attorno ai quali ruoteranno le maggiori voci di mercato. Harry Kane, 27enne attaccante e capitano del Tottenham, ha comunicato al presidente Levy la sua intenzione si lasciare gli Spurs al termine della stagione. Quella di domenica sarà con tutta probabilità la sua ultima partita con la squadra in cui ha passato, tra giovanili e first team, quasi 16 anni di carriera. 334 presenze e 220 gol per lui, che è diventato il miglior marcatore all time del Tottenham. Numeri destinati a rimanere tali, data la volontà dell’attaccante britannico di cambiare aria.

Leggi anche–> Tottenham, via Kane: interessa l’attaccante del City

Il giocatore, data l’ancora giovane età e un contratto in scadenza tra tre anni, è valutato dal Tottenham non meno di 140 milioni di euro. Una cifra enorme anche per i club più ricchi, e presumibilmente nessuno riuscirebbe a sostenere tale spesa in questo periodo storico. Dall’Inghilterra però rilanciano le voci di mercato che vogliono le due squadre di Manchester fortemente interessate all’attaccante.

Leggi anche–> Finale Champions League: stupendo gesto di Mansour 

Sia City che United sarebbero disposte a mettere sul piatto tra gli 80 e i 90 milioni di euro (come spiega anche oggi il Daily Mail), con un’offerta a Kane che farebbe traballare chiunque.

Tottenham, ciao Kane: 17 milioni all’anno

90 milioni al Tottenham per il cartellino, un ingaggio al giocatore che lo renderebbe tra i più pagati della Premier League. Sia lo United che il City sarebbero disposte a mettere sul piatto circa 350 mila euro di ingaggio a settimana; che tradotto si legge quasi 17 milioni a stagione. Un aumento sostanziale, di quasi 5 milioni annui, rispetto a quanto percepisce ora il bomber a Londra. Per l’attaccante britannico, in entrambi i casi, sarebbe pronto un contratto da cinque anni.

Aggiornamenti in merito sono attesi comunque per le prossime settimane. Difficilmente però il Tottenham deciderà di cedere il suo giocatore prima dell’Europeo.