Mbappé, prima il rinnovo poi l’addio: cosa ha in mente l’attaccante?

Mbappé è pronto a rinnovare col PSG, ma l’accordo nasconde un piano ben preciso da parte dell’attaccante francese.

Dopo quello di Neymar, potrebbe arrivare presto anche il rinnovo di Mbappé col PSG. Questo, dovrebbe estendere il contratto dal 2022 al 2023, un solo anno, il che sarebbe abbastanza strano, se non fosse per il piano ben preciso dell’attaccante francese.

Questi, infatti, vorrebbe rimanere solo un altro anno a Parigi, cioè solo per la prossima stagione. Dopodiché, la sua scelta sarebbe quella di vestirsi di blancos, cioè coi colori del Real Madrid, club che lo corteggia da un paio di anni.

Mbappé con questa strategia di rinnovo, difatti, manterrebbe il suo status di stella al PSG, ma anche i piani per il futuro, in cui desidererebbe vincere la Champions League, cosa che nel suo attuale club non gli pare così scontata.

Leggi anche >>> Juve, Ramsey in uscita: l’offerta e un clamoroso scambio

Leggi anche >>> Lite Immobile-Cairo, interviene Jessica: “Poi piangete”-FOTO

Mbappé: rinnovo, Champions e addio

mbappé rinnovo
Kylian Mbappé giocatore del PSG (Getty Images)

Nell’ordine sono 3 i desideri di Mbappé: rinnovo, Champions League e addio al PSG. Difatti, l’attaccante sa che con i parigini è difficile vincere la coppa dalle grandi orecchie, e dopo i due fallimenti consecutivi, dove la squadra si è fermata prima in finale e poi in semifinale, l’idea di andarsene per vincerla è forte.

L’eventuale trasferimento al Real Madrid che avverrebbe nella sessione estiva di calciomercato 2022, secondo il giocatore, gli garantirebbe di conquistare finalmente il trofeo più importante a livello di club.

Del resto, per Mbappé è necessario vincerlo, avendo già vinto quello più importante a livello di nazionali, ovvero la coppa del mondo con la Francia nel 2018. Se nella prossima estate dovesse aggiungersi pure l’Europeo, ecco che gli mancherebbe solo la Champions.

Mbappé, dunque, ha in mente di firmare il rinnovo con prolungamento di un solo anno, per cercare di vincere a Parigi la competizione europea più importante, e poi andarsene per conquistarla altrove. Certamente, però, il PSG ha un piano per cercare di trattenerlo, forse Messi o Ronaldo ne fanno parte.