I tifosi del Torino vogliono cacciare Cairo: la squadra, Immobile, l’Appendino

Cairo
Cairo (GettyImages)

Torino ed i suoi tifosi contro Cairo. Il presidente granata ormai quasi un corpo estraneo all’ambiente granata.

Urbano Cairo in rotta di collisione con l’ambienta granata. E’ un dato di fatto, quasi una certezza. Il presidente non ne indovina una, dal mercato agli allenatori passando per le dichiarazioni post gara ed a quelle extra calcistiche. Il festival dell’uscita infelice, talmente assurdo da sembrare quasi voluto, cercato, per piazzare la propria immagine un po’ovunque e coprire tutto il resto. I tifosi hanno organizzato contro di lui una protesta ufficiale.

La prossima domenica una parte del tifo granata ha ufficialmente organizzato una manifestazione contro la proprietà della propria squadra del cuore. Si invita tutta la tifoseria del Torino a protestare contro questa dirigenza ed a chiedere che Cairo rinunci alla sua presidenza lasciando la mano a qualcuno più disposto e più capace di lui. Certo le premesse sono importanti, ma di fatto è di protesta che si tratta.

Leggi anche >>> Caso Immobile Cairo, la Lazio attacca il Torino: il comunicato bomba

Leggi anche >>> Lite Immobile-Cairo, interviene Jessica: Poi piangete-FOTO

I tifosi del Torino vogliono cacciare Cairo: il recente scontro con Chiara Appendino

Tifosi Torino
Tifosi Torino (GettyImages)

I tifosi del Torino sono quindi stufi di Urbano Cairo, le vicende della squadra, in perenne crisi, la lite con Immobile dopo la gara contro la Lazio ed ora lo scontro con la sindaca della città piemontese Chiara Appendino, che Cairo definisce allegramente “una deficiente”. La causa sarebbe da trovare nei dissidi tra club e comune riguardo determinate vecchie questioni. Non è un momento certo fortunato per Urbano Cairo, che di certo non ne indovina una.

Le sorti de Torino sono ora legato a quello che la società deciderà nelle prossime settimane, da quale tecnico ripartire, con quali calciatori far ripartire il progetto tecnico. I tifosi sono insomma stanchi di false promesse e di progetti vincenti che crollano dopo pochi mesi. Per questo la manifestazione, per questo la richiesta di andare via dalla città e dal club. I tifosi fanno i tifosi, si sa. Cosa farà Cairo non lo si può sapere, anche se in linea di massima lo si può immaginare.