Milan, doppio obiettivo a Bergamo: Champions e record di vittorie in trasferta

Pioli Milan record vittorie trasferta
Stefano Pioli, allenatore del Milan (fonte foto Getty Images)

Il Milan si prepara alla sfida più importante dell’anno, quella con l’Atalanta, con un doppio obiettivo: oltre alla Champions, in palio c’è un record.

Il Milan di Pioli è una squadra corsara, e proprio grazie all’incredibile bottino di vittorie in trasferta potrebbe ottenere la qualificazione alla Champions. L’ultima gara di campionato, a Bergamo contro la (quasi) implacabile Atalanta di Gasperini, reduce dalla scottante débacle in finale di Coppa Italia, ha per il tecnico rossonero e i suoi ragazzi un doppio valore: può garantire la qualificazione alla prossima Champions League, ma può anche certificare il record storico di vittorie in trasferta nel campionato di Serie A.

Non tutti ci hanno fatto caso, ma quest’anno il rendimento esterno del Diavolo è stato quasi implacabile. Di fatto, se la squadra è ancora in corsa per rientrare nei primi quattro posti, e se ha lungo ha sognato lo Scudetto, chiudendo il girone d’andata davanti a tutti, il merito è soprattutto dei tanti trionfi lontano dalle mura amiche, mentre San Siro ha riservato più di una volta sorprese amare.

Leggi anche -> Ultima di Serie A: Milan Napoli e Juventus per la Champions, il resto e noia

Milan: con l’Atalanta per il record di vittorie in trasferta

Juventus Milan gol Brahim
Brahim Diaz e Stefano Pioli (fonte foto Getty Images)

Il rendimento esterno del Milan di Pioli in questa stagione è spaventoso: alla vigilia dell’ultima gara, sono 15 le vittorie conquistate su 18. Numeri impressionanti che hanno già permesso alla squadra rossonera di eguagliare l’Inter di Roberto Mancini della stagione 2006/07, fino a quest’anno la miglior squadra da trasferta di tutti i tempi. Una vittoria al Gewiss Stadium di Bergamo assumerebbe dunque un significato ancora più importante. Porterebbe infatti il Milan a strappare un record importante ai cugini nerazzurri.

Potrebbe interessarti >>> In casa Milan si pensa al futuro: Pioli anche senza Champions?

15 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte lontano da San Siro, 46 punti conquistati. Nessuno come il Milan nelle Serie A a venti squadre, eccetto l’Inter del Mancio. Vittorie che sono arrivate anche in stadi importanti, contro dirette concorrenti per i primi posti. Basti pensare non solo al derby (trasferta solo per le statistiche), ma anche e soprattutto ai successi di Napoli (1-3), Roma (1-2) e Torino con la Juventus (0-3).

Leggi anche -> Milan con il tabù Atalanta: una vittoria data… a dieci

Paradossalmente, le uniche partite esterne in cui non è riuscito a ottenere i tre punti sono state quella a Genova con i rossoblù alla 12esima giornata (2-2) e quella sempre in liguria con lo Spezia alla 22esima (2-0), oltre all’ultima sconfitta di Roma con la Lazio alla 33esima (3-0). Su tre partite, due più che abbordabili. Riuscirà la compagine di Pioli a confermare il trend anche sul campo ostico della Dea?