Mihajlovic ed il sogno su Bologna-Juventus: “Significherà qualcosa”

Sinisa Mihajlovic racconta il sogno (GettyImages)

Sinisa Mihajlovic ha raccontato un simpatico retroscena in conferenza stampa alla vigilia della gara tra Bologna e Juventus: ecco il suo sogno premonitore.  

Il Bologna ospita la Juventus al Dall’Ara per l’ultima gara di campionato. Una sfida che vale tantissimo per i bianconeri, in cerca di una qualificazione in Champions League, che non dipenderà solo da loro. D’altra parte, però, i rossoblu vogliono guadagnarsi un posto nella prima parte della classifica di Serie A, che arriverebbe con i tre punti e la sconfitta dell’Hellas Verona a Napoli.

Sinisa Mihajlovic ha caricato la sua squadra in conferenza stampa e ha ringraziato l’appoggio di tutti i tifosi: “Significherebbe molto per noi vincere contro la Juventus – dice l’allenatore del Bologna – essere tra i primi dieci era uno degli obiettivi stagionali. Lo dobbiamo alla città e ai nostri tifosi: quest’anno ci sono mancati moltissimo“. Il tecnico serbo ha poi svelato un curioso retroscena: ha sognato Paulo Dybala dal dischetto.

Leggi anche >>> Juventus, Chiellini andrà via? Diverse strade per il sostituto

Il sogno di Mihajlovic: “Mi hanno svegliato mentre Dybala tirava il rigore”

mihajlovic sogno dybala rigore
Mihajlovic ed il sogno su Dybala (Gettyimages)

L’allenatore del club emiliano, a causa della malattia che ha sconfitto qualche mese fa, si sottopone a controlli medici di routine. E proprio ieri, Sinisa Mihajlovic è andato in ospedale per una visita, alla quale è stato addormentato. “Stavo sognando Dybala su rigore, stavamo ancora 0-0 – racconta il tecnico ai giornalisti – Poi mi hanno svegliato, non so come sia andata a finire. Chissà se questo sogno significhi qualcosa“.

 

Avevano fatto particolarmente clamore alcune sue recenti dichiarazioni sugli arbitri. L’allenatore serbo aveva lamentato l’inesperienza di alcuni direttori di gara, ma non aveva dubbi che contro la Juventus l’AIA avrebbe mandato ufficiali esperti: e così è stato. “Ci manderanno Valeri o Giacomelli“, aveva detto. Entrambi saranno rispettivamente il direttore di gara e il responsabile in Sala VAR. Chissà se Mihajlovic riuscirà a predire anche il suo sogno.