Chi è Maria Marotta, l’arbitro donna della Partita del Cuore

Maria Marotta arbitro
Maria Marotta (fonte foto Getty Images)

Nella più discussa Partita del Cuore di sempre arbitra Maria Marotta, il fischietto da record che ha debuttato in Serie B.

La Partita del Cuore del 25 maggio è diventata, non per particolari meriti, una delle più discusse di tutti i tempi. Il caso mediatico scatenato dalla ‘cacciata dal tavolo’ subita da Aurora Leone dei Jackal da parte di un dirigente (ormai ex) della Nazionale italiana cantanti è stato talmente dibattuto da far passare in secondo piano una grande protagonista dell’evento benefico: l’arbitro Maria Marotta.

Se il nome non ti è nuovo, è perché si tratta di una donna da record: è già stata la prima ad arbitrare una partita maschile nel campionato di Serie B. E la sensazione è che la sua carriera sia destinata a regalarle ancora tante altre soddisfazioni. Scopriamo insieme qualcosa in più su questo talentuoso arbitro.

Leggi anche -> Aurora Leone, il calcio femminile scende in campo: l’iniziativa della FIGC

Maria Marotta: carriera e vita privata dell’arbitro di Reggina-Frosinone

Maria Marotta arbitro
Maria Marotta (fonte foto Getty Images)

Nata a San Giovanni a Piro, in provincia di Salerno, il 23 febbraio 1984, Maria si è appassionata al calcio fin da bambina. Nel 2001 si è iscritta nella sezione di Sapri. Ha arbitrato la sua prima partita nello stesso anno tra gli Esordienti, debuttando in Serie D nel 2012. Nel 2016 è diventata arbitro internazionale, ma l’ascesa non si è fermata lì. Due anni dopo ha fatto il suo esordio in Serie C, terza donna in assoluto a riuscire nell’impresa.

E nel maggio 2021 è arrivata a toccare la Serie B, arbitrando in particolare Reggina-Frosinone al Granillo di Reggio Calabria, gara terminata, per la cronaca, con il risultato di 0-4. Un grande traguardo, cui si è aggiunto la designazione per la Partita del Cuore con protagonista la Nazionale italiana cantanti. Che possa essere un trampolino verso l’approdo in Serie A? I tempi potrebbero in effetti essere maturi.

Potrebbe interessarti -> Calcio femminile, scivolone del telecronista: il video diventa virale

Sulla vita privata del fischietto campano non si hanno molti dettagli. Sappiamo che è sposato. Suo marito è un uomo di nome Pasquale, ma non abbiamo notizie su di lui. L’unica certezza è che non l’ha mai ostacolata nella sua carriera. Al di fuori dal campo, lavora in uno studio di fisioterapia ed è vice sindaco del suo paese di nascita, San Giovanni a Piro. In un’intervista a Io Donna, aveva parlato qualche tempo fa delle differenze tra calcio maschile e femminile. Secondo lei quello delle donne è un calcio più lento, ma anche più corretto. Per fischiare però serve la stessa medesima concentrazione. Per questo vederla prima o poi su un campo di Serie A potrebbe non essere un’utopia.