Un nuovo bomber per Gasperini: chi è Boupendza, l’attaccante nel mirino dell’Atalanta

Gasperini mercato Atalanta Boupendza
Gian Piero Gasperini, allenatore dell'Atalanta (fonte foto GettyImages)

L’Atalanta è pronta a chiudere il primo colpo: Aaron Boupendza può diventare il nuovo vice-Zapata. 

La terza Atalanta da Champions potrebbe contare su un altro bomber, oltre a Duvan Zapata e Luis Muriel (salvo improvvise partenze). Di chi si tratta? Di Aaroon Boupendza, un leone pronto a far impazzire Bergamo e Gasperini. Il nome non dirà molto alla gran parte dei tifosi nerazzurri, ma si tratta di un profilo che da tempo è entrato nel mirino della Dea, tanto da convincerla a chiudere subito dopo la conclusione del campionato per superare la concorrenza inglese.

Bomber di razza, dal grande fisico e un senso del gol non comune, è letteralmente esploso nell’ultimo campionato turco, concluso con un numero importante di reti. Sarà lui a prendere il posto di Lammers all’interno della rosa nerazzurra, per poter dare maggiori garanzie al Gasp?

Leggi anche -> La Dea conquista l’Europa: l’Atalanta del Gasp vola nel ranking UEFA

Chi è Aaron Boupendza, attaccante nel mirino dell’Atalanta

Mercato Atalanta Boupendza
Atalanta (fonte foto GettyImages)

Nato a Moanda, in Gabon, il 7 agosto 1996, Aaron Salem Boupendza Pozzi potrebbe arrivare come vice-Zapata, anche nelle ultime stagioni ha giocato soprattutto come esterno offensivo in un tridente. Mancino naturale, dopo alcune difficoltà a inizio carriera ha preso confidenza con il gol nelle ultime stagioni. In maniera piuttosto curiosa, ha faticato a imporsi nelle divisioni inferiori di campionati come Francia e Portogallo, ma è letteralmente esploso all’arrivo nella massima serie turca.

In una squadra non di particolare blasone, l’Hatayspor di Antiochia, è riuscito a mettere a segno 22 reti e 1 assist in 36 presenze. Numeri importanti che hanno acceso i fari di mezza Europa sul talento gabonese, capace di trascinare la squadra fino al sesto posto, a pochi punti dal Sivasspor (squadra qualificata in Confernece League). Una quasi impresa che avrebbe convinto l’Atalanta a provare l’affondo.

Potrebbe interessarti -> Ilicic, tra Atalanta e vita privata: il campo parlerà sempre per lui

D’altronde, di scommesse di questo tipo la storia della Dea è piena, qualcuna persa, ma molte vinte. E gli occhi del club nerazzurro si erano posati su questo talentuoso calciatore già nel 2016. In quell’anno, durante il Torneo di Viareggio, impressionò con la formazione gabonese del Mounana, andando anche a segno contro la Primavera bergamasca allenata da Walter Bonacina. Insomma, la formazione nerazzurra sembra essere nel suo destino. L’affare starebbe ormai per chiudersi per un totale di circa 8 milioni di euro, a fronte di una richiesta turca di 12, secondo quanto riferito dal Corriere di Bergamo. Un investimento importante per garantire una nuova risorsa all’attacco di Gasperini per la stagione della definitiva coonsacrazione della Dea.